Su Fifa, si sa, ci sono giocatori che gli dei del gioco amano particolarmente e il cui rendimento sul campo virtuale è molto superiore alle potenzialità. Questi giocatori, definiti "buggati", sono quasi diventati una tradizione del gioco e se ne trovano in tutte le edizioni, per esempio, Jordan Lukaku in Fifa 19, Wilfried Zaha in Fifa 18, Asmir Begovic in Fifa 18, Seuydou Doumbia e Gervinho in Fifa 16 e l'indimenticabile Victor Ibarbo in Fifa 15. L'edizione 2020 del noto gioco per console non è da meno ed anche qui si trovano numerosi giocatori che risultano "buggati" rispetto alle loro potenzialità. Questi giocatori rimangono valide scelte per qualsiasi giocatore di Fifa sia nel gioco base che nell'Ultimate Team nonostante le uscite delle moltissime carte speciali e delle leggende.


Abbiamo raccolto qui una speciale classifica dei 10 giocatori più buggati di Fifa 20, eccola:


10. Alphonse Areola (82) - Real Madrid

al decimo posto di questa particolare classifica troviamo il portiere del Real Madrid Alphonse Areola che a discapito della valutazione iniziale di 82 se la gioca quasi alla pari con i migliori tra i portieri presenti in Fifa 20. Per chi gioca l'Ultimate Team c'è anche un'ulteriore nota positiva: la sua nazionalità che gli permette di legarsi con buona intesa ai tanti difensori francesi buggati e la lega gli consente di legarsi ad uno dei migliori centrali di difesa del gioco.


9. Éder Militão (81) - Real Madrid

Eccoci qui con un altro giocatore del Rea Madrid, il difensore brasiliano Éder Militão. Non fatevi ingannare da quegli 81 in difesa e fisico, l'ex Porto è una vero portento in difesa e superarlo diventa difficile anche per i migliori attaccanti del gioco. Con un prezzo attuale attorno ai 2300 crediti, è veramente un affare!


8. Lucas Hernandez (84) - Bayern Monaco

Ok, tecnicamente Lucas Hernandez è già abbastanza forte quindi potrebbe sembrare che non sia un "bug" a renderlo il giocatore che è ma le sue potenzialità. Questo finché non lo si prova di persona (in squadra o contro) e ci si rende conto che il francese è molto ma molto meglio di quell'84 che gli è stato assegnato come potenzialità. Velocità, fisico e difesa, Hernandez ha davvero tutto, provare per credere!


7. Clement Lenglet (85) - Barcellona

Eccoci qui con un altro francese, preparatevi perché nella lista ce ne saranno parecchi. Per Clement Lenglet vale lo stesso discorso che per Hernandez: è forte di potenzialità certo, ma non tanto forte quanto si rivela in realtà sul campo virtuale. Il centrale del Barcellona è talmente "buggato" che in molti sostengono che sia ancora uno dei centrali più forti del gioco nonostante le varie carte speciali uscite. Cosi come Areola ed Hernandez anche per lui vale il bonus della nazionalità.


6. Nelson Semedo (82) - Barcellona

Gli dei di Fifa, si sa, amano i giocatori veloci, il 92 di velocità di Nelson Semedo dovrebbe quindi già essere un indicatore della sua forza per chi si intende un minimo di questo gioco ed in parte lo è. Attenzione però, il portoghese non semplicemente veloce, è un vero e proprio treno che in men che non si dica può fare su e giù dalla sua fascia di competenza, la destra, ed in più è anche dotato di una sorprendente abilità nel dribbling nonché una discreta forza fisica e di una buona difesa.


5. Ferland Mendy (80) - Real Madrid

Ecco qui l'ennesimo francese di questa lista, il terzino sinistro del Real Madrid Ferland Mendy. Velocissimo, fortissimo di fisico e pazzesco il difesa, Mendy è uno dei terzini sinistri più forti del gioco. Per comprendere appieno la sua forza basta tentare di saltarlo in velocità con un giocatore tecnicamente più veloce o spostarlo in un contrasto spalla a spalla con uno tecnicamente più forte: non ci si riesce, è pazzesco. Quella valutazione di 80 non deve ingannare nessuno, Mendy rimane uno dei terzini sinistri più forti del gioco, tanto che ancora adesso in molti schierano la sua carta base di fianco a carte TOTY o TOTS.


4. Moussa Sissoko (81) - Tottenham Hotspur

I valori della carta base di Moussa Sissoko sono abbastanza esplicativi delle caratteristiche del giocatore: è praticamente buono in tutto (salvo forse nel tiro). Ora prendere il "buono" e trasformatelo in "devastante" ed avrete capito di cosa stiamo parlando, il francese è un vero e proprio muro a centrocampo con una difesa ed un fisico pazzeschi che rendono la vita difficile a qualsiasi centrocampista avversario. In più Sissoko è anche particolarmente veloce e bravo nel passaggio e nel dribbling, insomma è completo da ogni punto di vista. Il francese è un must-have per chiunque cominci a costruire una squadra della Premier League sull'Ultimate Team.


3. Radja Nainngolan (83) - Cagliari

Fifa a differenza di Antonio Conte ama Radja Nainngolan. Questa però non è una novità di questo titolo, anzi. Infatti, è da un po' di anni che il belga è sempre "buggato" a Fifa e che, grazie alla completezza del suo repertorio, risulta uno dei migliori centrocampisti del gioco. Radja è l'unico della Serie A presente su questa lista e quei poveri romantici (come il sottoscritto) che si ostinano a fare una squadra dell'Ultimate Team solo con giocatori del nostro campionato farebbero bene a tenerselo stretto.


2. Lucas Moura (83) - Tottenham Hotspur

Lucas Moura è il nuovo Wilfried Zaha di questo gioco: dotato di una velocità e di un dribbling palesemente maggiori ai 92 e 87 che sono segnati sulla sua carta, il brasiliano è un vero incubo da marcare e sopratutto da recuperare una volta che è partito in velocità. Dotato anche di un buon tiro e passaggio nonché di una forza fisica che sembra molto maggiore al valore assegnato di 66, Moura è senza dubbio una delle migliori scelte in attacco per chiunque si accinga a costruire una squadra della Premier League.


1. Wissam Ben Yedder (83) - Monaco

Wissam Ben Yedder è in un certo senso il più sorprendente tra i giocatori su questa lista. Nonostante i valori non sembrino indicare più di tanto il francese è in realtà un attaccante mostruoso dotato di una rapidità pazzesca nonché di un tiro che non lascia scampo. Se questo non bastasse ha anche 5 stelle di piede debole cosa che lo rende egualmente letale sia con il destro che con il sinistro. Date le sue caratteristiche può anche essere schierato con grandi risultati come trequartista. Qualunque versione sia e qualunque posizione sia Ben Yedder è senza dubbio un must-have per chi vuole creare una squadra della Ligue 1 ma non solo, la sua nazionalità gli permette infatti di ibridarsi molto bene con alcuni tra i più forti giocatori di Fifa 20.




Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo e della Serie A!