Champions League

La UEFA risponde alla SuperLega: ecco la nuova Champions League

Francesca D'Amato
Apr 19, 2021, 2:47 PM GMT+2
Champions League CUP
Champions League CUP / Denis Doyle/Getty Images
facebooktwitterreddit

In pochi istanti il calcio è cambiato, e comunque vada a finire, non tornerà più come prima. La fondazione da parte di 12 club della SuperLega ha stravolto ogni cosa. La UEFA alla minaccia, ha però risposto istantaneamente. Il comitato esecutivo ha votato all’unanimità per la riforma della nuova Champions League. La competizione prenderà il via dall’edizione del 2024 e porterà al suo interno un completo stravolgimento della formula. A seguire le novità.

La nuova formula della Champions League

Con la nuova formula della Champions League, si passerà dalle 32 squadre della modalità odierna divise in 8 gironi da 4 a un unico gruppone da 36 squadre. Dal 2024 diventerà un sistema insomma simile all’Eurolega di basket, anche se qui la differenza è che tutte non sfideranno tutti. Il numero di partite garantite per ogni squadra partecipante saranno 5 in casa e 5 fuori. Le partite verranno decise tramite il consueto sorteggio diviso per 4 fasce in base al ranking UEFA. Dopodiché inizia la rivoluzione, ovvero il sistema di qualificazione alla fase a scontro diretto. Le prime 8 classificate passeranno direttamente alla fase a scontro diretto. Le ultime 12 in classifica saranno invece fuori dai giochi. Le squadre classificate invece tra la 9a e la 24a posizione giocheranno un playoff andata/ritorno per ottenere la qualificazione agli ottavi di finale. A quel punto le 8 squadre uscite dal playoff si uniranno alle prime 8 della classifica per formare gli effettivi ottavi di finale. Da lì in poi la competizione continuerà come comunemente l’abbiamo conosciuta.

Il PSG dice sì alla nuova Champions League

Nasser Ghanim Al-Khelaifi
Al-Khelaifi, PSG / Alexander Hassenstein/Getty Images

Tra coloro che hanno detto sì alla rivoluzione della Champions da parte della UEFA, c’è Al-Khelaifi. Il presidente del Paris Saint German dirige BeIN Media Group, la rete televisiva del Qatar che ha pagato svariati milioni di dollari per i diritti di trasmissione delle partite di Champions League. Questo sarebbe uno dei motivo per cui il club francese non avrebbe, almeno per ora, detto sì alla SuperLega.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit