Primo Piano

La Superlega non si ferma: Real Madrid, Barcellona e Juve sognano la svolta nel 2022

Stefano Bertocchi
Joan Laporta e Florentino Perez
Joan Laporta e Florentino Perez / Angel Martinez/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Superlega non è ancora morta, ma va avanti con dei colloqui tra i suoi padri fondatori e punta alla svolta in questo 2022 appena iniziato. Lo assicura il Financial Times, assicurando che Real Madrid, Juventus e Barcellona, infatti, negli ultimi giorni hanno dialogato e ribadito la volontà e l'intenzione di impegnarsi per continuare a promuovere in modo importante il nuovo torneo per club che ha portato allo scontro con la UEFA.

Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Nicolò Campo/GettyImages

Nonostante le minacce di Aleksander Ceferin, l'incontro di agosto tra i presidenti Florentino Perez, Andrea Agnelli e Joan Laporta ha avuto seguito negli ultimi tempi, con contatti costanti e fitti al fine di accelerare l'effettiva creazione del nuovo progetto. Lo scopo dei tre club e convincere gli altri sulla bontà della Super League, con il fine comune di creare un nuovo sistema di calcio.

Secondo il FT i dialoghi dei giorni scorsi avranno ancora un seguito che sarà affiancato da nuove proposte, con la speranza dei tre club che il 2022 possa essere l'anno in cui rivoluzionare il modello del pallone.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit