Milan

Ronaldinho: "Oggi prevale il concetto di squadra. Scudetto? Anno giusto per il Milan"

Giovanni Benvenuto
Ronaldinho
Ronaldinho / Jam Media/GettyImages
facebooktwitterreddit

Ronaldo de Assis Moreira, meglio noto come Ronaldinho, ha rilasciato un'intervista alla Gazzetta dello Sport. L'ex calciatore del Milan - oggi ambasciatore del calcio mondiale e di se stesso - parla delle differenze tra la squadra del 2011 e quella di oggi oltre a soffermarsi sul rapporto con l'ormai ex compagno Zlatan Ibrahimovic. Ecco quanto affermato.

Sul Milan del passato e quello di oggi: "Il Milan dove giocavo io aveva tantissimi grandi giocatori, ma ce n’è qualcuno anche in questo. Quello che prevale però oggi è il concetto di squadra, che si esalta in una grande organizzazione tattica. Per questo come noi allora riescono a fare un gran lavoro".

Ronaldinho
Ronaldinho / Etsuo Hara/GettyImages

Su Ibrahimovic: "Zlatan è un mio grande amico, ma nonostante abbia quarant’anni sta facendo bene e fa bene al Milan. Vincere un altro scudetto alla sua età sarebbe bellissimo sia per lui che per il club".

Sullo Scudetto: "Magari aspettiamo che sia matematico per dirlo. Quel che è certo è che sono rimasto un grande tifoso del Milan e seguo sempre con attenzione il campionato italiano. Ma penso che per il Milan possa essere l’anno giusto".


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit