Pioli: "Il Milan merita l'Europa. Futuro? Non so cosa succederà"

L'allenatore del Milan Stefano Pioli ha commentato ai microfoni di DAZN la vittoria conquistata all'Olimpico contro la Lazio, sovvertendo così ogni pronostico della vigilia.

JUVENTUS - "Stiamo già pensando alla prossima partita, archiviamo con soddisfazione la vittoria sulla Lazio. Direi meritata perché abbiamo giocato bene. La prossima sarà una gara difficile, ma vogliamo provare a insistere".

CENTROCAMPO - "Quando prepari le partite, cerchi di limitare le qualità degli avversari. Ho provato a mettere più giocatori tra le linee, i nostri centrocampisti hanno dovuto lavorare di più. Siamo stati sempre pericolosi, la strategia ha funzionato. Le risposte che ho avuto sono state positive".

IBRAHIMOVIC - "È sempre un valore aggiunto, anche in panchina. Ci ha fatto crescere per personalità, sta facendo la differenza. È dentro, è un piacere vederlo lavorare e condividere le sue sensazioni con i compagni".

Zlatan Ibrahimovic
Paolo Bruno/Getty Images

ESTERNO - "Da fuori può sembrare un ambiente diverso da quello che vivo, ma alleno un gruppo responsabile e con serenità. Non so cosa succederà in futuro, ma il club non ci ha mai fatto mancare nulla e siamo concentrati per migliorare la nostra classifica. Vogliamo portare il Milan in Europa League, è uno dei club più prestigiosi del mondo. Sono sicuro che i ragazzi daranno il 110% fino alla fine".

RINNOVI - "Molti giocatori hanno firmato l'estensione del contratto pur sapendo che non verranno confermati, però hanno dimostrato di essere professionisti".

REBIC - "Oggi aveva bisogno di rifiatare, ma secondo me può giocare in coppia con Ibrahimovic. Stanno tutti bene comunque e posso fare scelte non condizionate".

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!