Napoli

Osimhen è il sogno della Premier: De Laurentiis fa il prezzo

Giancarlo Pacelli
SSC Napoli v Udinese Calcio - Serie A
SSC Napoli v Udinese Calcio - Serie A / Francesco Pecoraro/GettyImages

Il Napoli targato Spalletti non si può che definirsi Osimhen dipendente, nonostante in alcune partite senza la presenza del nigeriano abbia dimostrato comunque di poter tenere botta (si veda la recente prestazione al Gewiss contro l’Atalanta).

L’attaccante fa della prestanza fisica e dell’agilità delle vere e proprie armi da incontenibili, tanto che appare evidente come nella nostra Serie A siano pochissimi i centrali difensivi capaci di schermarlo efficacemente.

Accanto a questo la vena realizzativa non è solo stilisticamente variegata (i goal messi a segno dal numero 9 sono arrivati di testa, di contropiede, di piatto davanti al portiere), ma è anche decisiva: il nigeriano, infatti, ogni volta che è sceso in campo da titolare ha contribuito alla vittoria, eccezion fatta per la trasferta di Cagliari (dove comunque ha pareggiato i conti di testa, nel finale).

Victor Osimhen
Victor Osimhen / Francesco Pecoraro/GettyImages

Osimhen sempre più richiesto in Premier League

Tuttavia, come ha recentemente confermato il Corriere dello Sport, Osimhen è visionato sempre più attentamente da diversi club inglesi, tra cui il Newcastle che a gennaio ha offerto la modica cifra di 100 milioni di euro. Un’offerta incredibile se si pensa alla crisi economica che sta toccando diversi club del panorama europeo.

Nonostante il clamore suscitato dall’offerta il presidente del club azzurro, Aurelio De Laurentiis, ha risposto con un sonoro no al tentativo fatto dalla controparte in mano ad un fondo saudita. Non bastano 100 milioni di euro, ma almeno 120, come ha confermato il quotidiano sportivo nella sua edizione odierna.

Arsenal e Manchester United tentano il nigeriano

Difatti, Osimhen è attenzionato non solo da un club in ascesa voglioso di diventare protagonista con il potere del denaro come il Newcastle, ma anche da due formazioni storiche: lArsenal e il Manchester United. I primi, con l’addio di Aubameyang e il mancato rinnovo di Lacazette, vedono nel numero 9 partenopeo l’attaccante perfetto per lo scacchiere di Arteta. I secondi invece, in totale fase di ricostruzione dopo il tentativo di ripresa di Rangnick, sperano di portarlo all'Old Trafford: i Red Devils infatti immaginano Osimhen dialogare con Bruno Fernandes e Marcus Rashford in un attacco di altissimo livello.


Segui 90min su Twitch.