Obiettivo Euro 2028: un ostacolo alla candidatura dell'Italia

Alessio Eremita
Italia
Italia / Insidefoto/GettyImages
facebooktwitterreddit

"Ci interessa l’Europeo del 2028: da troppo tempo in Italia non si ospita un evento così importante. Voglio chiudere il mio ciclo con questa competizione". L'obiettivo di Gabriele Gravina è chiaro: ospitare Euro 2028 per dare maggior lustro all'Italia e coronare un percorso sia personale sia collettivo avviato con l'arrivo di Roberto Mancini sulla panchina della Nazionale azzurra.

La FIGC ha già disposto un piano al fine di rendere più concreta e solida la propria candidatura - che verrà decisa nel settembre 2023 - ma gli ostacoli sono già dentro l'angolo.

FBL-EUR-UEFA
UEFA / FABRICE COFFRINI/GettyImages

Grazie all'appoggio del Governo, andrà rivisto lo stato di molti impianti italiani che - senza una ristrutturazione immediata - non riceverebbero il via libera da parte dell'UEFA per ospitare le partite della competizione che si terrà fra circa sette anni. Nell'elenco di candidate ci sono anche Turchia, il consorzio Grecia-Romania-Bulgaria-Serbia, il gruppo Danimarca-Islanda-Finlandia-Far Oer-Svezia-Norvegia, poi Russia e infine Inghilterra.

La strada è in salita, ma l'Italia non molla la presa sugli Europei del 2028.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit