Serie A

Doveri sbaglia poco: giusto assegnare i due rigori. La moviola di Milan-Inter

Stefano Bertocchi
Il rigore conquistato da Darmian
Il rigore conquistato da Darmian / Marco Luzzani/GettyImages
facebooktwitterreddit

La moviola de La Gazzetta dello Sport sul Derby di Milano inizia dall'episodio del 7’ del primo tempo, quando Kessie viene raggiunto da Calhanoglu dentro l’area rossonera: l’interista si prende lo spazio dietro al pallone allungando il piede destro e poi finisce a terra perché incrociato dalla gamba sinistra del milanista. "Doveri decreta correttamente il rigore, niente Var ma “silent-check” sì: la decisione dal campo (con valutazione di dinamica e intensità) del direttore di gara viene confermata" si legge.

Hakan Calhanoglu
Il rigore trasformato da Hakan Calhanoglu / Chris Ricco/GettyImages

Nessun dubbio sul secondo penalty concesso all'Inter e poi sbagliato da Lautaro Martinez. Al 25’ del primo tempo, Ballo-Touré entra in netto in ritardo su Darmian: "rigore solare e cartellino solo giallo (l’unico della gara) perché il milanista ha cercato il pallone ("intervento genuino")" precisa la rosea.

Come conferma il quotidiano, non sono poi da sanzionare in area interista i colpi di braccio di Calhanoglu e Correa nella ripresa: le braccia sono aderenti al corpo e non viene alterato il volume corporeo. Giusto far proseguire l'azione.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit