Monza

Monza-Ranocchia, l'addio per scelta del difensore. Galliani: "È un vero signore"

Stefano Bertocchi
Andrea Ranocchia
Andrea Ranocchia / Jonathan Moscrop/GettyImages
facebooktwitterreddit

Nella mattinata di ieri il Monza ha annunciato la fine anticipata del contratto di Andrea Ranocchia, motivandola in un comunicato come risoluzione consensuale. Il difensore era arrivato in Brianza a parametro zero in estate dopo dodici stagioni all'Inter, ma è stato costretto a fermarsi ai box nella sfida di campionato contro il Napoli dello scorso 21 agosto: Ranocchia ha rimediato una brutta frattura composta del perone della gamba destra e distorsione della caviglia destra.

Andrea Ranocchia
Andrea Ranocchia durante l'infortunio / Francesco Pecoraro/GettyImages

Come appreso da Calciomercato.com, la decisione di mettere fine in anticipo al rapporto è stata del difensore, incerto sulle tempistiche di recupero e sulla forma fisica al rientro. Motivazione "unita alla serietà di non voler percepire uno stipendio da indisponibile. Una scelta che ha messo la correttezza al primo posto" si legge. Ora potrebbe anche decidere di smettere.

E una scelta particolarmente apprezzata da Adriano Galliani: "Andrea Ranocchia - le parole al Corriere della Sera - ha confermato di essere la persona che immaginavo fosse. Un gentiluomo. Un vero signore, una persona perbene".

facebooktwitterreddit