Primo Piano

La Roma sogna, poi il solito crollo: lo United vince 6-2 e vede la finale

Omar Abo Arab
Apr 29, 2021, 11:05 PM GMT+2
Il rigore del 4-2 di Bruno Fernandes
Il rigore del 4-2 di Bruno Fernandes / Matthew Ashton - AMA/Getty Images
facebooktwitterreddit

Una Roma bersagliata da tre infortuni nel primo tempo cade a Old Trafford contro il Manchester United nell'andata della semifinale di Europa League.

Paul Pogba, Victor Lindeloef, Fred, Harry Maguire
La gioia United dopo il gol di Pogba / Michael Regan/Getty Images

Nessuna sorpresa nelle formazioni iniziali sia per Fonseca, che conferma la sua difesa a tre e lancia Smalling e Mkhitaryan dal 1', con Dzeko a guidare l'attacco, sia per Solskjaer, che ritrova Rashford dopo i problemi alla caviglia e schiera Cavani con alle spalle anche Bruno Fernandes e Pogba.

Pronti via e subito una brutta notizia per la Roma con l'infortunio alla coscia di Veretout che prova a rimanere in campo, ma deve arrendersi dopo pochissimo: dentro Villar. E al primo affondo il Manchester United passa in vantaggio: è il 9' quando Cavani tocca alla perfezione per l'inserimento di Bruno Fernandes, perso da Cristante, che trafigge Pau Lopez con un colpo sotto che vale l'1-0.

Bruno Fernandes
Bruno Fernandes dopo l'1-0 / Michael Regan/Getty Images

Un po' quello che accade con la prima sortita offensiva giallorossa, perchè la Roma al 15' centra il pareggio. Mkhitaryan allarga dalla sinistra per Dzeko, ma la palla arriva a Karsdorp che in scivolata prova il cross al centro, trovando il netto mani di Pogba: Del Cerro Grande concede il penalty che Pellegrini trasforma per l'1-1.

Lorenzo Pellegrini
L'esultanza al pareggio di Pellegrini / Matthew Ashton - AMA/Getty Images

Lo United fa girare palla, ma ancora la Roma al 18' può diventare letale in ripartenza: purtroppo per Fonseca Mkhitaryan calibra male il filtrante e vanifica tutto. Al 22' ci prova Bruno Fernandes con una punizione dal limite, ma calcia alto. Ancora l'ex Novara ha una grandissima occasione 1' dopo: il suo rigore in movimento termina fuori. La sfortuna non abbandona i giallorossi, perchè al 24' sul missile di Pogba Pau Lopez è reattivo, ma si fa male alla spalla e deve uscire: dentro Mirante. Al 28' si accende finalmente Spinazzola che serve Karsdorp, ma sul cross dell'olandese Maguire fa buona guardia. Al 31' punizione quasi sulla linea di fondo (offensiva) battuta tagliata da Fernandes, ma Cristante è bravo a spazzare di testa.

Edin Dzeko
Il momento del 2-1 di Dzeko / Alex Livesey - Danehouse/Getty Images

Al 33' la Roma passa addirittura in vantaggio: Spinazzola per Mkhitaryan, l'armeno pesca Pellegrini che, dalla sinistra, crossa al centro trovando - dopo una deviazione - il tap in di Dzeko sulla linea per il 2-1 giallorosso. Ma non c'è neanche il tempo di gioire che, al 37', si fa male anche Spinazzola: dentro Peres, Fonseca ha già incredibilmente finito i cambi. Del Cerro Grande concede un recupero extralarge da 5' di recupero in cui è Mirante a tenere a galla la Roma con un miracolo sul tiro di Cavani da zero metri servito da un clamoroso assist di Ibanez in orizzontale. Si chiude così sull'1-2 un primo tempo quasi surreale.

Bruno Fernandes, Fred, Edinson Cavani
Cavani dopo il gol del 2-2 / Michael Regan/Getty Images

La ripresa comincia con una quasi frittata di De Gea che rinvia addosso a Dzeko, ma il bosniaco non può controllare il pallone che termina sul fondo. Poco dopo arriva il pareggio del Manchester United: gran filtrante di Fernandes per Cavani che la infila sotto al sette, al 48' è 2-2. Al 52' occasionissima United con Shaw che si beve Karsdorp e serve Cavani al centro, ma il tocco di Cristante è decisivo e il Matador calcia in curva. È un assedio quello inglese e serve un grande intervento aereo di Ibanez su Rashford pronto a mettere a rete.

Luke Shaw, Rick Karsdorp
Shaw e Karsdorp / Matthew Ashton - AMA/Getty Images

La Roma si sveglia e attacca tre volte rendendosi pericolosa con Pellegrini e soprattutto Smalling, che sfiora il gol dell'ex calciando a lato da buona posizione. E al 63' il Manchester la ribalta: Fernandes sulla trequarti è sempre devastante e serve Wan Bissaka che calcia da posizione defilata, Mirante respinge corto e Cavani si avventa da rapace per il più facile dei 3-2. 2' più tardi bel cross di Mkhitaryan e Dzeko spizza come può di testa: il pallone termina tra le braccia di De Gea.

Paul Pogba
Il 5-2 di Pogba / Michael Regan/Getty Images

Al 70' rigore quantomeno discutibile per fallo di Smalling su Cavani: Fernandes spiazza Mirante, è 4-2 Manchester. La Roma non c'è più e al 74' arriva anche il 5-2 segnato da Pogba, perso da Smalling, con un perfetto colpo di testa sul lancio di uno scatenato Fernandes. All'80' ci prova Mkhitaryan dal limite, ma la mira difetta. All'86' arriva anche il sesto gol dello United: c'è gloria per il neo entrato Greenwood che insacca il 6-2 e chiude definitivamente i giochi. Al ritorno servirà un 4-0, molto più che un miracolo calcistico.

Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit