Lazio

Lazio, caos tamponi: arriva la risposta del Presidente Lotito

Chiara Gullone
Claudio Lotito
Claudio Lotito / Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images
facebooktwitterreddit

Il caos tamponi potrebbe costare molto caro alla Lazio, visti i recenti deferimenti del club, del Presidente Claudio Lotito e dei medici Rodia e Pulcini: un vero e proprio polverone, per il quale adesso la squadra rischia diversi punti di penalizzazione. Il patron biancoceleste si è rifatto alla legge 231 sulla responsabilità amministrativa delle imprese per tentare di evitare una condanna per responsabilità diretta della società. 

Nel colloquio Lotito ha parlato in particolare di come nel club le responsabilità siano suddivise tra i vari settori in modo netto. "In virtù delle dimensioni della SS Lazio - spiega Lotito -io non posso seguire tutti i rami delle attività e funzioni aziendali". Ha dichiarato, inoltre, di aver seguito la vicenda tamponi "solo in situazioni eccezionali perché i miei organi mi hanno investito per assumere una posizione ufficiale della SS Lazio". L'ufficialità chiaramente arriverà solo a metà mese, con il processo fissato il 16 marzo al Tribunale federale, ma già da adesso i nervi sono tesi. 


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo e della Serie A.

facebooktwitterreddit