La Dea mette nel mirino il terzo posto, Samp e Fiorentina respirano. Squillo improvviso del Brescia

Cagliari Calcio v Atalanta BC - Serie A
Cagliari Calcio v Atalanta BC - Serie A | Emanuele Perrone/Getty Images

L'Atalanta non si ferma più e con la vittoria di misura sul campo del Cagliari si porta ad appena un punto dal terzo posto, attualmente occupato dall'Inter (sconfitto dal Bologna a San Siro nell'anticipo domenicale). Nelle altre gare delle 19:30 di domenica 5 luglio, match validi per la 30ª giornata di Serie A, da segnalare il passo falso dell'Hellas Verona bloccato al Rigamonti dal Brescia (vittorioso per 2-0). Vittoria esterna per la Fiorentina contro il Parma (2-1, tutti i gol realizzati su calcio di rigore). La Sampdoria mette la freccia e prova una prima mini fuga dalla zona retrocessione (tre punti in casa contro la SPAL, sempre più inguaiata). Infine l'Udinese, sopra di due gol, si fa raggiungere dal Genoa con il pareggio realizzato da Pinamonti al 97'.

Il volo della Dea e il doppio squillo del Brescia

All'Atalanta basta un rigore realizzato da Muriel nel primo tempo per superare un ostico Cagliari (rimasto in 10 uomini proprio in occasione del fallo da rigore). Tre punti d'oro che portano la Dea ad un passo dal terzo posto, che non vale nulla in più in confronto al quarto posto (ossia l'accesso ai gironi di Champions League) ma è importante per il prestigio (e anche per la distribuzione dei diritti tv). I ragazzi di Gasperini non giocano la loro miglior partita ma rimangono sempre in controllo del minimo vantaggio.

Squillo improvviso del Brescia che supera 2-0 il Verona e lancia un piccolo (timido?) segnale nella corsa alla salvezza. La distanza dal quartultimo posto è di sei punti, niente di impossibile insomma.

Il pareggio in extremis, i rigori e il tris

L'Udinese non va oltre il 2-2 contro il Genoa. Doppio vantaggio friulano con Fofana e Lasagna, poi negli ultimi due minuti succede l'impensabile: Pandev prima e Pinamonti poi firmano la rimonta. 2-2 finale. Un punto che permette al Genoa di muovere la classifica e portarsi a due punti dal terzultimo posto, mentre i bianconeri potevano mettere la parola fine (o quasi) al discorso salvezza, invece si ritrovano ancora immischiati nella lotta per non retrocedere.

Al Tardini ci sono stati tre gol: due di Pulgar e uno di Kucka. La particolarità? Sono stati realizzati tutti su calcio di rigore. La Fiorentina ha messo in cassaforte la partita nel primo tempo, il Parma ha provato a riaprirla nella ripresa ma alla fine i tre punti sono andati alla Viola che si allontana dalle zone rosse della classifica (ma il discorso salvezza non è chiuso).

Dejan Kulusevski, Franck Ribery
Parma Calcio v ACF Fiorentina - Serie A | Gabriele Maltinti/Getty Images

Anche per la Sampdoria un bel passo avanti in classifica. Una doppietta di Linetty e un gol di Gabbiadini su calcio di punizione hanno permesso ai blucerchiati di superare in carrozza la SPAL: 3-0 il risultato finale. Ferraresi ormai sempre più in Serie B, i liguri invece si portano ad una distanza, per ora, di sicurezza dal terzultimo posto.