Juventus

Kostic va alla Juventus ma l'affare stava per saltare: il retroscena

Stefano Bertocchi
Filip Kostic
Filip Kostic / James Williamson - AMA/GettyImages
facebooktwitterreddit

Filip Kostic è virtualmente un nuovo giocatore della Juventus. Ma con un brivido finale. Come racconta oggi La Gazzetta dello Sport, infatti, lo sbarco del serbo a Torino ha rischiato di sfumare definitivamente nonostante un a trattativa ben avviata dopo l'uscita di scena del West Ham.

Filip Kostic
Filip Kostic / Visionhaus/GettyImages

Per chiudere l'affare con l'Eintracht Francoforte c'è voluta "tutta la buona volontà" del ds Federico Cherubini per sbloccare una situazione che si è complicata. Per la fumata bianca è stato decisivo il lavoro fianco a fianco tra il direttore sportivo della Juventus e l'agente del giocatore, Alessandro Lucci.

La rosea svela un retroscena sull'affare che ha rischiato di saltare quando tutto ormai sembrava fatto. Il motivo è economico: in sostanza tra domanda e offerta ballavano 2 milioni di euro e nel rush finale il club tedesco ha chiesto un rialzo sulla parte fissa, ovvero 15 milioni per arrivare a 19. Alla fine, però, Cherubini e Lucci sono riusciti a limare la distanza avvicinandosi alla richiesta e ottenendo l'ok definitivo per il trasferimento dell'esterno serbo: alla fine si è chiuso con un accordo sulla base di 17 milioni di euro tra parte fissa e variabile (13 più 4).


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit