Juve, il gioco delle contropartite. Il piano definitivo di Paratici per i colpi Milik e Chiesa

Fabio Paratici
The Best FIFA Football Awards 2019 - Show | Claudio Villa/Getty Images

La Juventus e il gioco delle contropartite. Fabio Paratici, direttore sportivo della Vecchia Signora, ha intenzione di definire degli scambi per arrivare a dama in alcune operazioni di calciomercato, in particolare per portare alla corte di Sarri l'attaccante Milik e l'esterno Chiesa.

Arkadiusz Milik
FC Internazionale v SSC Napoli - Coppa Italia: Semi Final | Alessandro Sabattini/Getty Images

La Juventus insiste per l’attaccante polacco e ragiona sulla strada da imboccare per arrivare alla fumata bianca. Secondo Tuttosport, ci sono tre vie per Arek alla Juve: scambio con gli azzurri, rinnovo con il Napoli finalizzato solamente all’iniziale prestito biennale in bianconero oppure un trasferimento alla Juve tra un anno, a parametro zero. Paratici ragiona sugli scambi. ADL vuole incassare 40-50 milioni e alla Juve sono disposti a offrire uno tra Daniele Rugani e Cristian Romero (attualmente in prestito al Genoa), o Rolando Mandragora (che verrà riscattato dall’Udinese) o Luca Pellegrini (in prestito al Cagliari) senza escludere il più costoso Juan Cuadrado.

Stessi nomi, o quasi, per Federico Chiesa e la Fiorentina. Proprio Romero e Mandragora sono due giocatori molto apprezzati dalla Fiorentina che ragiona anche su Luca Pellegrini, terzino sinistro ora in prestito al Cagliari. Difficile immaginare il ritorno di Cuadrado in viola. I gigliati potrebbero valutare Rugani ma Commisso potrebbe fare un investimento sul difensore classe '94, indipendentemente dall'affare Chiesa (la Fiorentina potrebbe perdere Milenkovic e Pezzella). A Paratici trovare l'incastro giusto.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!