Inter, i positivi salgono a sei: ora l'obiettivo è rendere Appiano sicura. Le prossime mosse del club

Oct 12, 2020, 9:50 AM GMT+2
Ashley Young
Ashley Young | DeFodi Images/Getty Images
facebooktwitterreddit

Nella giornata di ieri è arrivata un'altra brutta notizia per l'Inter e per Antonio Conte: con la positività di Ashley Young salgono infatti a sei i giocatori nerazzurri colpiti dal Coronavirus e costretti a saltare il derby.

"Young non ha la febbre e non ha acciacchi, semmai è l’Inter a non sentirsi particolarmente bene", scrive nella sua edizione odierna La Gazzetta dello Sport che spiega come al momento non ci siano i presupposti per rinviare  la stracittadina, visto che le positività non arrivano a dieci come previsto dal protocollo. Da parte sua, l’Inter ha l'obiettivo di rendere Appiano Gentile sicura al 100% quando la squadra sarà al completo con tutti i nazionali. "A quel punto, d’accordo con le Ats, si deciderà se proseguire la vita monacale nel centro o se sarà possibile tornare a casa", riferisce la rosea.

Pensando al possibile primo contagio che ha fatto scattare l'effetto domino, il giornale inquadra il momento "a ridosso o subito dopo Lazio-Inter di domenica 4 ottobre", ma si tratta solo di ipotesi. In ogni caso, com lo scorrere dei giorni, diminuiranno inevitabilmente i rischi dell’onda lunga del primo contagio.

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.

facebooktwitterreddit