Inter

Inter, braccio di ferro con Sanchez: niente buonuscita se non trova una squadra

Andrea Gigante
Alexis Sanchez
Alexis Sanchez / Giuseppe Bellini/GettyImages
facebooktwitterreddit

In casa Inter continua a tenere banco la situazione legata ad Alexis Sanchez. Nonostante la stagione discreta, il cileno viene considerato a tutti gli effetti un esubero e la causa è principalmente il suo lauto ingaggio da 7 milioni di euro netti all'anno.

Mentre i compagni sono impegnati con le prime amichevoli, El Niño Maravilla si allena a casa da solo in attesa di conoscere il proprio futuro.

Nel suo contratto è infatti prevista una clausola da 7 milioni di euro che permetterebbe ai nerazzurri di risolvere unilateralmente ogni accordo. Tuttavia, la cifra è considerata troppo elevata dal club di Viale della Liberazione.

Stando a quanto sostiene La Gazzetta dello Sport, Sanchez sarebbe disposto a fare uno sconto sulla clausola, accontentandosi anche di 4 milioni di euro, tuttavia a una condizione: deve prima trovare una nuova squadra.

Il cileno fa dunque resistenza e non rinuncia all'ingaggio. L'Inter spera che la situazione si sblocchi il prima possibile, anche perché con Sanchez ancora intorno il mercato in entrata è al momento in fase di stallo.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit