Fuorigioco semiautomatico verso l'arrivo in Serie A: mai più 'casi Candreva'

Giovanni Benvenuto
Bandierina del fuorigioco
Bandierina del fuorigioco / Ben Radford/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il fuorigioco semiautomatico potrebbe arrivare in Serie A: dopo varie esercitazioni e test e dopo quello che si è visto in Champions League e ai Mondiali 2022 in Qatar, adesso prende quota quest'ipotesi anche nel nostro calcio. Servirà però ovviamente il via libera dalla Federcalcio e dalla Lega Serie A, ma nonostante questo la classe arbitrale si è esercitata a Lissone, quest'ultima "casa del VAR".

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport il SAOT (acronimo di Semi-Automated Offside Technology) avrà l'ultima parola sul varista. Persiste sempre la componente umana dell'arbitro, ma adesso quasi tutte le decisioni - anche quella della Goal-Line Technology - arriveranno al Var.

Matteo Marcenaro
Matteo Marcenaro dopo aver consultato il VAR / Jonathan Moscrop/GettyImages

Una rivoluzione per il nostro campionato: dopo il caso Candreva in Juventus-Salernitana adesso si cerca di correre ai ripari per evitare altri casi simili. Il SAOT è già realtà in questi Mondiali, e ora si attende solo l'ok dei due massimi organi calcistici in Italia per iniziare già alla ripresa della stagione con questa novità.


Segui 90min su Instagram.

facebooktwitterreddit