Cellino scarica Balotelli: "Con lui ho commesso un errore"

Massimo Cellino, Mario Balotelli
Pier Marco Tacca/Getty Images

Anche a bocce ferme, nonostante tra poco più di due settimane la Serie A riprenderà il campionato, Mario Balotelli continua a far parlare di sé. L'attaccante, infatti, pochi giorni fa ha saltato una seduta d'allenamento con il suo (eufemismo) Brescia, causando una frattura apparsa da subito insanabile, tanto che già si parla di rescindere il contratto a neanche un anno dal suo ritorno in Italia.

Massimo Cellino
Alessandro Sabattini/Getty Images

E le parole rilasciate da Massimo Cellino, presidente del club lombardo, ai microfoni della BBC, non fanno che confermare l'inevitabile addio: "Il problema è che non si presenta agli allenamenti, diciamo che non sembra molto interessato al futuro del club - le parole del patron del Brescia riportate dal Corriere dello Sport -. Balotelli ha un contratto per la Serie A, ma non per la B (Il Brescia è ultimo in classifica, ndr). Per cui se dovessimo retrocedere sarà svincolato, libero. Ho l'impressione è che non gli piaccia più stare in Italia"

Eugenio Corini, Mario Balotelli
Alessandro Sabattini/Getty Images

Poi l'ammissione finale di Cellino: "Penso che abbiamo commesso entrambi un errore. Io pensavo che portarlo a Brescia, che è la sua città, lo avrebbe stimolato e spinto ad impegnarsi molto". Senza risparmiare una frecciata a Corini: "Al tempo stesso penso che sia stato gestito male dall'allenatore precedente".


"Un errore": Massimo Cellino, presidente del Brescia, definisce così l'ingaggio di Mario Balotelli l'estate scorsa, in un'intervista rilasciata ai microfoni della BBC: 

Segui 90min su FacebookInstagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!