Juventus

Caso plusvalenze: Juventus deferita. Attesi in Procura due calciatori

Alessio Eremita
Andrea Agnelli
Andrea Agnelli / Nicolò Campo/GettyImages
facebooktwitterreddit

La Procura della FIGC ha deferito undici club per illecito amministrativo nell'ambito dell'indagine sulle plusvalenze. Tra le società rinviate a giudizio - oltre Napoli, Genoa, Sampdoria ed Empoli - c'è anche la Juventus. Come riportato da Repubblica, alle squadre è stata contestata soltanto la violazione dell’articolo 31 comma 1, ossia "il fornire informazioni mendaci, reticenti o parziali o i comportamenti diretti a eludere la normativa federale in materia gestionale ed economica". Tale situazione prevede una ammenda con diffida, secondo il Codice di Giustizia Sportiva. Sono invece a rischio inibizione i dirigenti dei club.

Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci
Giorgio Chiellini, Leonardo Bonucci / Chris Ricco/GettyImages

Nel frattempo, la Procura di Torino ha convocato Veronique Rabiot, madre e agente del centrocampista francese Adrien. La donna è stata ascoltata come testimone per la cosiddetta "manovra stipendi", aggiungendosi alla lunga lista di persone inerenti al mondo bianconero già sentiti in sede legale. Nei prossimi giorni toccherà a Leonardo Bonucci, Giorgio Chiellini e il presidente della Federcalcio Gabriele Gravina.


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit