Cagliari

Agostini: "Questa è la delusione più grande della mia vita"

Giulia Bianchi
Alessandro Agostini
Alessandro Agostini / Getty Images/GettyImages
facebooktwitterreddit

Il pareggio contro il Venezia condanna ufficialmente il Cagliari alla retrocessione. Per i sardi è la seconda volta in otto anni nella gestione del presidente Giulini. Rimane l'amaro in bocca, le lacrime, i rimpianti e i dispiaceri. Rimangono gli occhi lucidi a fine partita del mister Alessandro Agostini, bandiera sarda, subentrato a tre giornate dalla fine del campionato. Ma non ha potuto fare granché, il tempo a disposizione era poco per cercare di risollevare umore, tattica e sprint per il rush finale.

Lo stesso Agostini, definisce questa retrocessione come "la delusione più grande della sua vita". Di seguito le sue parole rilasciate nella conferenza stampa del post partita.

"Sì, assolutamente, questa è la delusione più grande della mia vita. Non essere riuscito a portare questa squadra alla salvezza lo è. Alla Primavera ci penserò domani sinceramente, ora c’è una delusione grande da digerire e poi da domani penseremo a questo altro traguardo. Ma datemi un po’ di tempo. Mi dispiace non aver vinto per i tifosi, io mi prendo la responsabilità da allenatore e chiedo scusa, di più non posso fare".


Segui 90min su Twitch.

facebooktwitterreddit