La Juventus studia la rosa del futuro e fa affidamento ai tanti giovani in prestito per l'Italia e l'Europa.​ Sono molti i calciatori osservati dal direttore sportivo Fabio Paratici in questi mesi, nel tentativo di scovarne qualcuno già pronto per una stagione in bianconero.


Il primo indiziato a rientrare alla base è Dejan Kulusevski, acquistato durante il mercato di gennaio dall'Atalanta per 35 milioni di euro più 9 di bonus. Il secondo è Luca Pellegrini, attualmente in prestito al Cagliari, che potrebbe essere provato come vice Alex Sandro.


Diversa la situazione per Moise Kean, ceduto all'Everton per 30 milioni di euro, che gode della fiducia del tecnico Carlo Ancelotti. La società bianconera vanta comunque un gentlemen agreement con gli inglesi, una sorta di corsia preferenziale qualora volesse riacquistare l'attaccante.

Andrea Agnelli,Fabio Paratici

Il diritto di riacquisto non verrà esercitato, al momento, per Riccardo Orsolini. Gli accordi col Bologna prevedono una prelazione juventina fino al 2021 per 30 milioni di euro. Quasi quanto pagato dalla Juventus per Christian Romero del Genoa, il quale genererà plusvalenza in futuro per via dell'abbondanza nel pacchetto di difensori a disposizione di Maurizio Sarri.


Infine, il controverso caso di Rolando Mandragora. Il centrocampista è una delle rivelazioni dell'Udinese e quasi certamente verrà controriscattato dalla Juventus per 26 milioni di euro. Per lui, però, si potrebbero aprire le porte di una cessione come contropartita tecnica.


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!