​La ​Juventus ha preceduto gli altri 19 club di Serie A, trovando l'intesa con i giocatori per il taglio degli stipendi. Un'operazione che ha generato un risparmio a bilancio di 90 milioni di euro, grazie al taglio di 4 mesi di stipendio per i bianconeri.

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-BRESCIA

In prima linea, come è stato raccontato nei giorni scorsi, ​Giorgio Chiellini. Il difensore e capitano della Juve è anche laureato in economia e ha trattato personalmente con la dirigenza juventina, facendosi portavoce del pensiero dei compagni di squadra.


Secondo La Gazzetta dello Sport, tanto credito andrebbe dato anche a Leonardo Bonucci, difensore che ha collezionato 394 presenze con la maglia della Juventus. Nel momento di difficoltà, proprio come in campo, la Juve si è affidata alla sua coppia di centrali. WahtsApp, telefonate, vocali: Leo, insieme al Chiello, ha spiegato nel dettaglio perché fosse necessario intervenire subito in un momento così delicato. L'intesa è arrivata dopo tre giorni di chiacchiere e discussioni con i compagni.


Ai compagni con cui ha parlato a lungo in questi giorni in privato ha spiegato con una frase che "prima ancora che campioni bisogna essere uomini di valore ed essere pronti ad assumersi le proprie responsabilità", questo il concetto espresso a tutti i giocatori da Leonardo. Tre giorni per arrivare a un accordo mai messo in discussione, ma comunque foriero di dubbi. Intanto Bonucci ha superato un'altra prova da leader.


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A!