​L'emergenza coronavirus sta mettendo a dura prova le nostre esistenze sconvolgendo il nostro stile di vita. Per fermare la catena dei contagi si è resa necessaria una misura tanto drastica quanto giusta di restare tutti in casa. Una scelta che naturalmente è andata ad impattare anche e soprattutto a livello economico. Alla chiusura delle attività - almeno quelle non essenziali - si è unito anche lo stop a tutte le manifestazioni sportive, in Italia e in Europa. 

Andrea Agnelli


Di conseguenza niente campionato o coppe europee, così come nessuna sessione d'allenamento. Una situazione che ha portato, oltre alle persone "comuni", anche il sistema calcio ad interrogarsi sul futuro. Si è manifestato uno scenario che non si vedeva dai tempi della Seconda Guerra Mondiale, unico avvenimento finora capace di stoppare il calcio e tutto l'indotto che ne consegue. Da settimane si parla di un taglio agli stipendi, visto che le società, proprio come un normale datore di lavoro, non possono godere delle performance degli atleti per causa maggiore.


"Juventus Football Club S.p.A. comunica, in ragione dell’emergenza sanitaria globale attualmente in corso che sta impedendo lo svolgimento dell’attività sportiva, di aver raggiunto un’intesa con i calciatori e l’allenatore della Prima Squadra in merito ai loro compensi per la restante parte della corrente stagione sportiva. L’intesa prevede la riduzione dei compensi per un importo pari alle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno 2020". Con questa nota la Juventus ha ufficializzato una scelta che si attendeva da settimane, con una sostanziale novità: non più il taglio di una parte dello stipendio, ma l'azzeramento delle mensilità di marzo, aprile, maggio e giugno.

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-TRAINING


Una scelta forte e giusta, che si spera sarà d'esempio anche per le altre società italiane. Il club bianconero, così facendo, risparmierà quasi 90 milioni d'euro. Non possiamo conoscere la destinazione di quei soldi, ma sperare che almeno in minima parte possa essere versata alla Protezione Civile (o ad altri enti) per la lotta al coronavirus, quello sì. Ma le altre società cosa stanno aspettando? 



Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A!