Chent'annos. Cento anni di ​Cagliari e cento racconti sul club rossoblù. I calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti ma anche eventi e curiosità che hanno fatto la storia della società isolana. Un viaggio nel cuore della squadra che rappresenta un'intera regione per cento giorni, fino al 30 maggio 2020, giorno del Centenario rossoblù.


La coppia-gol con Riva e l'esperienza nord americana

È l'estate 1966 quando il Cagliari, su richiesta dell'allora tecnico rossoblù Puricelli, bussa alla porta del Varese per portare nell'isola un centravanti dal fisico minuto ma abile nei colpi di testa e con un ottimo fiuto del gol. Quel centravanti è Roberto Boninsegna. Sarà lui, mancino puro, ad affiancare in attacco il gioiellino del club cagliaritano, un certo Gigi Riva. I due diventano subito amici e in campo si vede, anche se l'egoismo da centravanti di razza di Bonimba (soprannome inventato da Gianni Brera) non sempre è positivo per la coppia d'attacco rossoblù.


Durante i suoi tre anni in Sardegna, Roberto Boninsegna colleziona quasi 100 presenze e in coppia con Gigi Riva sfiora lo Scudetto nella stagione 1968-69. L'esperienza a Cagliari gli permette anche di avventurarsi in un campionato nordamericano, organizzato dalla United Soccer Association. Bonimba, insieme a diversi altri calciatori rossoblù, prende parte a questo torneo con i Chicago Mustang (club di "proprietà" del club isolano) diventando capocannoniere con 11 reti in 9 partite e trascinando la squadra fino al terzo posto in classifica.


Dalla plusvalenza alla squalifica record

La sua esperienza a Cagliari è segnata anche da un episodio negativo. Durante la sua seconda stagione in Sardegna, il 31 dicembre 1967, Boninsegna fu espulso e squalificato per 11 giornate (diventate poi 9) per aver insultato pesantemente il direttore di gara e il guardalinee. Questo episodio marchiò anche la sua esperienza in Nazionale: non venne convocato per l'Europeo '68 e ritrovò la maglia azzurra solamente in occasione del Mondiale '70.


Nell'estate '69 il tecnico Scopigno, dopo il secondo posto della stagione appena conclusa, chiese alla società rossoblù di ampliare la rosa. Il bilancio non permetteva spese pazze. Per rinforzare la squadra era necessario fare un grosso sacrificio: o Riva o Boninsegna. Rombo di Tuono rifiutò categoricamente l'opzione di lasciare l'isola (rifiutando offerte d'oro dalla Juventus) mentre Bonimba mise come condizione il solo trasferimento all'Inter. Detto, fatto. Con Mazzola portato nel ruolo di mezz'ala offensiva, i nerazzurri si ritrovarono sul mercato per l'acquisto di un centravanti. I due club trovarono un accordo. Operazione da 600 milioni di vecchie lire e i cartellini di tre calciatori: Domenghini, Gori e Poli. Oggi si parlerebbe di una plusvalenza stellare da parte del Cagliari (considerando che tre anni prima i sardi investirono appena 80 milioni di lire per acquistarlo dal Varese). Quell'operazione fece la fortuna della società rossoblù che nella stessa stagione conquistò il suo primo e (per ora) unico Scudetto.


Breve biografia di Roberto Boninsegna

Roberto Boninsegna (Mantova, 13 novembre 1943) è stato un attaccante che ha vestito la maglia del Cagliari per tre stagioni, collezionando in totale 95 presenze e 26 gol con la casacca rossoblù. Acquistato dal club isolano nell'estate 1966, ha sfiorato lo Scudetto nella stagione 1968-69. Durante l'esperienza cagliaritana ha disputato un campionato in Nordamerica organizzato dalla United Soccer Association con la maglia dei Chicago Mustangs (squadra di proprietà del Cagliari), conquistando il terzo posto in classifica e vincendo la classifica cannonieri con 11 reti in 9 partite.


Articolo e rubrica a cura di Marco Deiana


LEGGI ANCHE:


#1 - La storia di Daniele Conti

#2 - La storia di Manlio Scopigno

#3 - La storia di Roberto Muzzi

#4 - La storia di Fabian O'Neill

#5 - La storia di Alessio Scarpi

#6 - La storia di Massimiliano Allegri

#7 - La storia di Enzo Francescoli

#8 - La storia di David Suazo

#9 - La storia di Enrico Albertosi

#10 - La storia di Matteo Villa

#11 - La storia di Tonino Orrù

#12 - La storia di Gianfranco Matteoli

#13 - La storia di Davide Astori

#14 - La storia di Gigi Piras

#15 - La storia di Luis Oliveira

#16 - La storia di Gigi Riva

#17 - La storia di Francesco Pisano

#18 - La storia di Sergio Gori

#19 - La storia di Comunardo Niccolai

#20 - La storia di Mauro Esposito

#21 - La storia di Nené

#22 - La storia di Andrea Cossu

#23 - La storia di Giuseppe Tomasini

#24 - La storia di Oscar Washington Tabarez

#25 - La storia di Tommaso Giulini

#26 - La storia di Diego Lopez

#27 - La storia di Pierpaolo Bisoli

#28 - La storia di Carlo Mazzone

#29 - La storia di Massimo Rastelli

#30 - La storia di Gianluca Festa

#31 - La storia di Dario Silva

#32 - La storia di Gianfranco Zola

#33 - ​La storia di José Herrera


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!