Chent'annos. Cento anni di ​Cagliari e cento racconti sul club rossoblù. I calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti ma anche eventi e curiosità che hanno fatto la storia della società isolana. Un viaggio nel cuore della squadra che rappresenta un'intera regione per cento giorni, fino al 30 maggio 2020, giorno del Centenario rossoblù.


L'intuizione di Ballardini

Andrea Cossu

Per anni è stato un buon calciatore con ottimi mezzi tecnici ma non in grado di fare il salto di qualità. Un discreto esterno offensivo (o ala, per chi preferisse questa terminologia) che navigava a vista tra Serie B e Serie C, con due chance in Serie A con le maglie di Verona e Cagliari. La carriera calcistica di Andrea Cossu è svoltata nel gennaio 2008. Il Cagliari si ritrova in ultima posizione, la stagione sembra ormai segnata. Cellino si affida a Ballardini per il miracolo e tra i tre acquisti invernali della società c'è anche il fantasista cagliaritano (gli altri due erano Storari e Jeda). 


Il tecnico rossoblù osserva Cossu in allenamento e decide di cambiargli ruolo. Da esterno a trequartista dietro le due punte. Il Cagliari passa al 4-3-1-2. Il fantasista sardo diventa il Re degli assist in Serie A e le sue prestazioni sono sempre superlative. La squadra scala la classifica ottenendo una salvezza miracolosa con una giornata d'anticipo. Andrea Cossu viene confermato trequartista anche con Allegri ed è tra i calciatori più positivi della Serie A. Sfiora anche la convocazione al Mondiale 2010, dove parte in Sud Africa come 24° in seguito ad un infortunio di Camoranesi. Le condizioni dell'italo-argentino migliorano e il trequartista cagliaritano torna in Italia a due giorni dall'inizio del Mondiale.


Il legame con gli Sconvolts

Andrea Cossu

Non è un mistero. Andrea Cossu è un tifoso cagliaritano. E fin qui non ci sarebbe niente di strano, anzi ben vengano calciatori che hanno a cuore la squadra rossoblù. Ma il legame con gli Sconvolts (il cuore pulsante del tifo rossoblù) e la conseguente presenza nel gruppo, nelle sedi e in curva, gli ha creato non pochi problemi con la stampa durante la sua carriera da giocatore.


Ma il suo legame con la curva cagliaritana è stata sempre genuina e spontanea. La simbiosi con gli Sconvolts è testimoniata dal tatuaggio con il simbolo dal gruppo ultras nel polpaccio destro di Andrea Cossu. Da calciatore del Verona, approfittando di mancate convocazioni, partite disputate in giorni diversi o squalifiche, più volte è stato presente in Curva Nord al Sant'Elia per tifare la squadra rossoblù.


Breve biografia di Andrea Cossu

Andrea Cossu

Andrea Cossu (Cagliari, 3 maggio 1980) ha vestito la maglia del Cagliari per nove stagioni e mezzo, non consecutive. La storia del centrocampista offensivo sardo e il club rossoblù è un po' particolare e si divide in tre parti (da calciatore). Cresciuto calcisticamente in un club cagliaritano (la Johannes) deve attendere l'estate 2005 per realizzare il sogno di vestire la maglia della sua squadra del cuore: il Cagliari. L'avventura in rossoblù dura però appena una stagione. Toccata e fuga. Tornerà in Sardegna nel gennaio 2008 contribuendo alla salvezza miracolosa del Cagliari e conquistando la riconferma. La sua seconda avventura in rossoblù si chiude al termine della stagione 2013-14 ma dopo una breve esperienza all'Olbia, il club cagliaritano gli permette di chiudere la sua carriera da calciatore in rossoblù inserendolo in rosa nella stagione 2017-18. In totale (tra Serie A e Coppa Italia) con il Cagliari ha collezionato 270 presenze e 12 gol. Appesi gli scarpini al chiodo viene prima inserito nello staff tecnico delle giovanili rossoblù e successivamente nell'area tecnica del Cagliari.


Articolo e rubrica a cura di Marco Deiana


LEGGI ANCHE:


#1 - La storia di Daniele Conti

#2 - La storia di Manlio Scopigno

#3 - La storia di Roberto Muzzi

#4 - La storia di Fabian O'Neill

#5 - La storia di Alessio Scarpi

#6 - La storia di Massimiliano Allegri

#7 - La storia di Enzo Francescoli

#8 - La storia di David Suazo

#9 - La storia di Enrico Albertosi

#10 - La storia di Matteo Villa

#11 - La storia di Tonino Orrù

#12 - La storia di Gianfranco Matteoli

#13 - La storia di Davide Astori

#14 - La storia di Gigi Piras

#15 - La storia di Luis Oliveira

#16 - La storia di Gigi Riva

#17 - La storia di Francesco Pisano

#18 - La storia di Sergio Gori

#19 - La storia di Comunardo Niccolai

#20 - La storia di Mauro Esposito

#21 - ​La storia di Nené


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!