​​Milan-​Genoa e ​Sampdoria-​Verona sono le due partite in programma alle ore 15, entrambe rinviate la scorsa settimana. Si gioca senza pubblico su disposizione del Consiglio dei ministri come misura contro la diffusione del Coronavirus.


MILAN - GENOA


La compagine ospite passa subito in vantaggio. Al settimo minuto Sanabria supera Hernandez e mette un ottimo pallone al centro che Pandev corregge in rete. Goal numero 7 per il macedone in campionato. Dieci minuti dopo Calhanoglu serve Ibrahimovic in area di rigore. Il colpo di testa dello svedese respinto da Perin. Al 20' Ibrahimovic manda in porta Calhanoglu, ma il tedesco naturalizzato turco si fa ipnotizzare da Perin. Il Milan fraseggia bene, ma non riesce a concretizzare la mole di gioco prodotta. Il Genoa è pericoloso nelle ripartenze. Il Grifone chiude tutte le linee di passaggio. La situazione per i rossoneri si complica ulteriormente al minuto numero 41. Cross di Biraschi, Schone che libera Cassata che realizza la rete dello 0-2.

Francesco Cassata,Ismael Bennacer


Il Milan è impegnato a recuperare ben due reti. La squadra rossonera, nella seconda frazione di gioco, fa fatica a trovare occasioni da rete. Stefano Pioli cerca di dare una scossa alla sua squadra. Al minuto numero 56 il coach rossonero manda in campo Bonaventura e Leao. Il Genoa si difende con ordine. La squadra ospite è molto concentrata. Al 67 Bonaventura cerca di sorprendere Perin dalla distanza, ma il portiere del Genoa è attento e blocca il pallone in due tempi. Al 77' rossoneri accorciano le distanze. Il tiro di Bonaventura, deviato da Soumaoro, finisce sui piedi di Ibrahimovic. Lo svedese ne approfitta e batte Perin. Ora la partita è più viva. I rossoneri cercano il goal del pareggio. Dopo 5 minuti di recupero l'arbitro pone fine alle ostilità. Il Genoa batte in trasferta il Milan per 1-2.


SAMPDORIA - VERONA


La gara, nei primi minuti di gioco, è molto equilibrata. Ci prova prima Di Carmine, ma il suo colpo di testa viene neutralizzato da Audero Un minuto dopo è Manolo Gabbiadini a rendersi pericoloso per la Sampdoria, ma il suo tiro di sinistro viene parato.  La gara è molto tattica, nessuna delle due squadre riesce a prevalere sull'altra. Latitano le occasioni da rete. Al 30' il Verona si fa vivo dalle parti di Audero.  Sofyan Amrabat esegue un tiro di destro da fuori area che trova ancora una volta pronto il portiere blucerchiato. Al 32' gli scaligeri passano in vantaggio. Cross di Lazovic per Mattia Zaccagni. Il centrocampista del Verona, da posizione ravvicinata, batte Audero. Non accade più nulla di significativo nel primo tempo. Il Verona è in vantaggio a Marassi.

UC Sampdoria v Hellas Verona - Serie A


Nella seconda frazione di gioco la Sampdoria esercita uno sterile possesso palla. Al 56' il Verona va vicinissimo al goal del raddoppio. Il numero 10 gialloblù Di Carmine viene anticipato all'ultimo da un difensore blucerchiato. Al minuto numero 68 Silvestri, con un grande intervento, nega la gioia del goal a Lorenzo Tonelli. Si resta sul punteggio di 0-1. Al 77' la Sampdoria perviene al pareggio. Assist di Depaoli per Fabio Quagliarella, il tiro dall'attaccante della Sampdoria  finisce nell'angolino in basso a sinistra. Il goal realizzato scuote la compagine di Claudio Ranieri. Al minuto numero 84, dopo il controllo al Var, Valeri  concede un calcio di rigore alla Sampdoria per un fallo di Pawel Dawidowicz su Ekdal. Quagliarella batte Silvestri dal dischetto. La Sampdoria si porta sul 2-1.




Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!