​Negli ultimi tempi in casa Milan è salito alla ribalta il nome di Ante Rebic. L'ex attaccante della Fiorentina è arrivato in rossonero negli ultimi giorni dello scorso mercato grazie allo scambio di prestiti  con l'Eintracht Francoforte, dove il centravanti André Silva ha percorso la strada inversa.

Andre Silva


Dopo circa 6 mesi si può porre la fatidica domanda: chi ci ha guadagnato tra le due? La risposta può riguardare solo la sfera tecnica (per fortuna), visto che a livello economico nessuna delle due ha speso nulla grazie allo scambio di prestiti. Al momento entrambe le squadre sono soddisfatte dei loro rendimenti: l'Eintracht Francoforte ha potuto godere sin da subito dei 6 gol messi a segno da André Silva tra Bundesliga ed Europa League (4-2), ed era già orientato a riscattarlo dal club rossonero.


Per Ante Rebic la situazione è stata diversa. Tanta fatica all'inizio, sia con Marco Giampaolo che con Stefano Pioli, ma da gennaio la situazione è totalmente cambiata: l'attaccante croato è letteralmente esploso, diventando il capocannoniere del Milan con 6 reti in campionato e 1 in Coppa Italia. Se a livello realizzativo le statistiche sono praticamente in parità, a livello assoluto chi sembra averci guadagnato è il Milan: Rebic ha dimostrato di poter giocare ed essere pericoloso più in ruoli, prima in Germania e ora in Italia. André Silva, invece, nel nostro campionato ha faticato terribilmente.

Ante Rebic

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!