Chent'annos. Cento anni di ​Cagliari e cento racconti sul club rossoblù. I calciatori, allenatori, dirigenti e presidenti ma anche eventi e curiosità che hanno fatto la storia della società isolana. Un viaggio nel cuore della squadra che rappresenta un'intera regione per cento giorni, fino al 30 maggio 2020, giorno del Centenario rossoblù.


Quel gesto d'amore (quasi) unico

FBL-ITA-SERIEA-CAGLIARI-INTER MILAN

Difficile non cadere nel banale e nell'ovvietà. Ci proverò. Il rapporto tra Davide Astori e il Cagliari, inteso come club e città, è stato importante e duraturo. Per un difensore del suo calibro rimanere per sei lunghe stagioni in una società che non poteva regalargli più di una semplice lotta per la salvezza (magari in alcuni casi tranquilla, in altri casi no) non è sicuramente facile. Eppure lui, non solo ha onorato la maglia rossoblù per sei anni ma con un gesto di gratitudine nei confronti del club poco prima di lasciare la squadra decise di rinnovare il contratto in scadenza nel giro di dodici mesi. Avrebbe potuto giocare una settima stagione e svincolarsi a costo zero, avrebbe potuto spingere per una cessione a costi contenuti per via del suo contratto in scadenza.


No. Astori la pensava diversamente. Nell'estate 2014 annuncia in conferenza stampa di aver rinnovato il contratto, il giorno dopo viene ceduto in prestito oneroso alla Roma. Ma come?! Rinnovi e poi scappi? Quel gesto invece era un modo per ringraziare la società e permettere allo stesso club isolano di avere maggior potere in sede di trattativa e, senza troppi giri di parole, portare a casa qualche milioncino in più, che per il Cagliari sono sempre oro colato. Il destino ha voluto che i giallorossi non riscattassero il suo cartellino, restituendo il giocatore ai sardi che lo cedettero alla Fiorentina.


Dalla Serie C alla leadership rossoblù

Mario Balotelli,Davide Astori

Sono pochi i giocatori che la tifoseria del Cagliari continua a stimare anche dopo un addio. Si possono contare sulle dita di una mano. Tra questi c'è sicuramente Davide Astori. Mai una parola fuori posto, mai una lamentela. Sempre concentrato, sorridente e pronto a dare tutto per la maglia. In Sardegna è stato un leader carismatico e silenzioso, nonostante la sua giovane età e l'inesperienza. D'altronde ha vestito la maglia rossoblù per la prima volta nell'estate 2008 a soli 21 anni, senza alcuna esperienza in Serie A. Il difensore, di proprietà del Milan, arrivava da due prestiti in Serie C1 al Pizzighettone e alla Cremonese. 


La classica scommessa di Massimo Cellino. L'ennesima scommessa azzeccata. Dopo una prima stagione di ambientamento, vissuta alle spalle di Diego Lopez e Paolo Bianco, si è fatto largo con decisione formando coppia fissa con l'uruguaiano. A Cagliari ha vissuto inoltre l'epoca dei continui cambi di allenatori e dell'assenza di uno stadio di casa, ritrovandosi da un giorno all'altro a giocare prima nello storico Sant'Elia passando poi per l'Is Arenas (durato pochi mesi) e il Nereo Rocco. A Trieste. Dall'altra parte dell'Italia. Il popolo cagliaritano ha capito le ambizioni del giocatore e la voglia di cimentarsi con esperienze che andassero oltre ad una lotta per la salvezza. 


Breve biografia di Davide Astori

Davide Astori,Thèrèai Cyril

Davide Astori (San Giovanni Bianco, 7 gennaio 1987) ha vestito la maglia del Cagliari per sei stagioni, indossando più volte la fascia di capitano. Con i colori rossoblù ha disputato 179 presenze realizzando 3 gol. Arrivato nell'estate 2008 dalla Serie C, il centrale difensivo bergamasco dopo appena una stagione era già un titolarissimo. Dopo la sua morte la società cagliaritana ha deciso di ritirare la maglia numero 13.


Articolo e rubrica a cura di Marco Deiana


LEGGI ANCHE:


#1 - La storia di Daniele Conti

#2 - La storia di Manlio Scopigno

#3 - La storia di Roberto Muzzi

#4 - La storia di Fabian O'Neill

#5 - La storia di Alessio Scarpi

#6 - La storia di Massimiliano Allegri

#7 - La storia di Enzo Francescoli

#8 - La storia di David Suazo

#9 - La storia di Enrico Albertosi

#10 - La storia di Matteo Villa

#11 - La storia di Tonino Orrù

#12 - ​La storia di Gianfranco Matteoli


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!