Erling Haaland

La Top 11 delle prime quattro gare degli ottavi di finale di Champions League

Si sono disputate tra martedì e mercoledì scorso le prime quattro gare degli ottavi di finale di Champions League. Ecco la top 11 elaborata dalla redazione di 90min Italia.

1. Gollini (Atalanta)

La sua prestazione è superlativa. Gioca bene anche con il pallone tra i piedi chiamato spesso in causa dai compagni di squadra. Eccellente quando blocca un tiro di Maxi Gomez che sembrava destinato a bucare la rete dell'Atalanta. Si supera in un altro paio di occasioni.

2. Lodi (Atletico Madrid)

Lo premiamo inserendolo nella nostra top 11 perché riesce a fermare due calciatori tanto forti quanto pericolosi come Salah e  Alexander-Arnold. Lotta con grande ardore su ogni pallone, presidia con autorità la fascia sinistra. Mette al centro dei cross interessanti per i compagni.

3. Hummels (Borussia Dortmund)

Lui certe partite non le sbaglia. Ha personalità da vendere, guida da vero capitano la retroguardia del Borussia Dortmund con interventi sempre precisi ed eleganti. Si fa apprezzare anche in zona offensiva quando serve un filtrante verticale per Reyna. Cosa chiedergli di più?

4. Ampadu (Lipsia)

La difesa del Lipsia, pur se con qualche difficoltà, tiene a bada i pericolosi attaccanti avversari. I suoi interventi sono molto decisi, un po' al limite, ma comunque estremamente efficaci. Va a chiudere con personalità le azioni più pericolose del Tottenham. 

5. Freuler (Atalanta)

Uno dei migliori della compagine allenata da mister Gian Piero Gasperini. Corre per tutte le zone del campo, è un punto di riferimento importante per i suoi compagni di squadra. Realizza una splendida rete con un destro a giro. Cala nel finale dopo avere dato tutto.

6. Saul (Atletico Madrid)

Decisivo! Gli capita una buona occasione tra i piedi e la sfrutta nel migliore dei modi. Realizza un goal fondamentale in vista del match di ritorno anche se ad Anfield Road ci sarà sicuramente da soffrire. Sempre pericoloso negli inserimenti.

7. Koke (Atletico Madrid)

È lui che imposta le principali azioni di gioco dell'Atletico Madrid di Diego Simeone. I suoi compagni di squadra lo cercano con continuità convinto che dai suoi piedi possa nascere sempre qualcosa di interessante. Detta i ritmi e si fa trovare pronto ovunque.

8. Hateboer (Atalanta)

Incontenibile! Sfreccia sulla fascia con una velocità disarmante. Gli avversari non riescono a fermarlo nemmeno con le cattive. Ha il merito inoltre di vedere bene la porta. Relaizza una doppietta fondamentale in vista della gara di ritorno che si giocherà in Spagna.

9. Haaland (Borussia Dortmund)

Nella ripresa si scatena. In otto minuti, da solo, annienta la difesa del Psg. In occasione della prima rete ci mette una zampata vincente. Il secondo goal è un misto di potenza e classe. Realizza una bella doppietta contro una squadra che, in 6 partite, aveva subito appena due reti.

10. Ilicic (Atalanta)

La sua straordinaria stagione si arricchisce di un'altra splendida serata, l'ennesima da ricordare. Contro il Valencia, in Champions, gioca una partita praticamente perfetta. Imposta l'azione, serve degli splendidi assist ai compagni e realizza un meraviglioso goal con il piede destro. Fantastico.

11. Werner (Lipsia)

Realizza il goal vittoria. Freddo dal dischetto, grazie alla sua rete il Lipsia ha un vantaggio importante in vista della gara di ritorno contro il Tottenham di José Mourinho. Fa tanto movimento in attacco, è sempre un punto di riferimento per i suoi compagni di squadra.