Bruno Hübner, ds dell’Eintracht Francoforteha rilasciato un'intervista al quotidiano tedesco Kicker nel corso della quale ha rivelato la reale natura dell’operazione imbastita la scorsa estate con il ​Milan con lo scambio tra Ante Rebic ed André Silva.

Ante Rebic

Il dirigente ha spiegato che si è trattata di un'operazione di mercato last-minute imbastita poche ore prima della chiusura della scorsa finestra di mercato estiva e per questo motivo non è stata fissata alcuna cifra per gli eventuali riscatti dei due giocatori al termine del prestito: se il Milan a fine stagione vorrà acquistare a titolo definitivo Rebic i rossoneri non saranno obbligati a cedere André Silva al Francoforte (e viceversa) ma dovranno sedersi al tavolo delle trattative col club tedesco e trovare un'eventuale accordo sulla cifra del cartellino. Il futuro a Milano dell'attaccante croato dunque non è per forza di cose legato a quello del portoghese.

Andre Valente da Silva

"Lo scambio tra Rebic ed André Silva? Abbiamo dovuto fare l'operazione con il Milan in fretta e per questo abbiamo optato per uno scambio di prestiti senza concordare alcuna somma per un eventuale riscatto. Inizialmente erano due affari collegati tra di loro ma adesso sono totalmente scollegati"queste le dichiarazioni di Hübner in merito all'affare imbastito con il Milan la scorsa estate.


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan della Serie A!