Non scorreva buon sangue tra Elseid Hysaj e Carlo Ancelotti, quando l'allenatore (ora all'Everton) sedeva sulla panchina del Napoli.​ Il terzino albanese aveva collezionato solamente cinque presenze sotto la guida tecnica di Carletto.


Ora, invece, ne conta nove in circa due mesi grazie alla fiducia di Gennaro Gattuso. Hysaj è rinato grazie all'ex Milan, come ammesso dal suo agente Mario Giuffredi ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

Carlo Ancelotti

"I napoletani penso debbano riconoscere la serietà, la bontà, la professionalità e la capacità del ragazzo e del calciatore. Ancelotti aveva distrutto il ragazzo del punto di vista dell’autostima, gli aveva tolto certezze. Il passato? Ancelotti a Napoli non ha fatto bene, altrimenti non sarebbe stato esonerato. Preferisco non parlare dei rapporti tra l’allenatore ed i calciatori. Ma tanti giocatori sono stati annientati da Ancelotti e rivalutati da Gattuso".


"Gattuso è un allenatore bravo, fa un calcio diverso. Secondo me è venuto a Napoli in una situazione catastrofica, ma ha fatto un lavoro più che eccellente. Juric invece deve essere ancora sperimentato in una piazza difficile, non sai mai che cosa può venire fuori. Rientro? Sarà in campo tra massimo sette giorni e non si esclude che possa essere disponibile già col Brescia". 


Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Napoli e della Serie A!