Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!


La Sampdoria ha ufficializzato l'acquisto del giovane Kristoffer Askildsen dallo Stabaek: "Il presidente Massimo Ferrero e l’U.C. Sampdoria comunicano di aver acquisito a titolo temporaneo annuale con obbligo di riscatto dallo Stabæk Fotball i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Kristoffer Askildsen. Il centrocampista ha sottoscritto un contratto economico fino al 30 giugno 2024".

​​Il centrocampista norvegese classe 2001 verrà inizialmente aggregato alla Primavera blucerchiata per poter acquisire maggiore confidenza con il calcio italiano, per poi essere valutato nel corso della preparazione estiva dal tecnico Claudio Ranieri in ottica prima squadra.


Il nome non dirà molto, sebbene Askildsen sia considerato uno dei talenti più promettenti in patria e rappresenti un vero e proprio colpo di mercato della Sampdoria, che pagherà solamente due milioni di euro tra un anno per l'obbligo di riscatto.

James Garner,Kristoffer Askildsen

"Lotto e non mi arrendo mai. Ho una buona corsa, un buon piede e do il cento percento per tutta la partita". Basterebbero queste sue parole per capirne le caratteristiche. Aggiungiamo qualche dettaglio: piede destro, fisico longilineo (è alto 190 cm) e una discreta tecnica di base, ma i suoi punti a favore sono l’atletismo, la resistenza e il recupero palla. Tanta sostanza, poca estetica.


Askildsen è cresciuto nel vivaio dell’Heming, piccola società di un sobborgo di Oslo, e nel 2013 è approdato allo Stabaek nelle vesti di attaccante. Completata la trafila nel settore giovanile del club, si è affermato con la formazione B e guadagnato il salto con i grandi.


Askildsen è tenuto in considerazione anche dalla Federazione norvegese, avendo collezionato a marzo scorso due presenze con l'Under 21. Come ha detto a poche ore dal suo sbarco a Genova: "Voglio diventare un calciatore completo e convincere la Sampdoria". Insomma, le premesse sono ottime.