Edin Dzeko,Fracesco Acerbi

Roma-Lazio, i 6 derby rimasti nella leggenda per i tifosi giallorossi

Mancano poche ore a Roma-Lazio. Domenica, all'Olimpico, avrà luogo il Derby della Capitale numero 189 della storia: dal primo del 1929 ad oggi, il bilancio sorride ai romanisti con 71 vittorie, a fronte delle 53 biancocelesti e dei 65 pareggi. Ecco i 6 derby indimenticabili rimasti nella memoria dei tifosi giallorossi


6. Lazio-Roma 1-4 (2015/16)

Uno delle tante vittorie ottenute dalla Roma con la Lazio risale al 3 aprile 2016 quando, con Luciano Spalletti in panchina, i giallorossi abbatterono la squadra dell'allora tecnico Stefano Pioli con un sonoro 4-1 "esterno". Vantaggio romanista di El Shaarawy, raddoppio di Dzeko, poi gol della bandiera di Parolo. Saranno Perotti e il gran gol di Florenzi a chiudere la contesa in favore della Roma 

5. Lazio-Roma 1-5 (2001/02)

Uno dei derby rimasti nell'immaginario collettivo dei tifosi romanisti (e anche di quelli laziali...). Il 10 marzo 2002 la Roma con lo scudetto sul petto annienta la Lazio con un clamoroso 5-1. Protagonista assoluto Vincenzo Montella, con un poker di reti rimasto nella leggenda (e la sostituzione negli spogliatoi chiesta dal malcapitato Nesta) così come il magnifico cucchiaio di Francesco Totti

4. Lazio-Roma 1-2 (2009/10)

Stagione 2009/10, quella della stupenda rincorsa all'Inter firmata Claudio Ranieri. I giallorossi, in testa alla classifica, affrontano una Lazio in zona retrocessione che si porta in vantaggio con il solito Rocchi. All'intervallo Ranieri sostituisce Totti e De Rossi nello sconcerto generale, ma è una mossa che si rivelerà vincente. Risolverà la doppietta di Mirko Vucinic, con un rigore e una punizione, così come Julio Sergio che, dagli undici metri, ipnotizza Floccari ed evita il 2-0 biancoceleste 

3. Lazio-Roma 1-2 (2014/15)

Dopo tanti anni, quello del 25 maggio 2015, torna ad essere un derby d'alta classifica. In quel lunedì dell'Olimpico (gara rinviata su pressione di Claudio Lotito) la Roma seconda affronta la lanciatissima Lazio, che cerca il sorpasso al secondo posto. I biancocelesti sembrano più in palla, ma Iturbe porta avanti i giallorossi al 71'. La squadra di Pioli riacciuffa poi il pari con Djordjevic, credendo alla vittoria: ma l'inzuccata di Yanga Mbiwa all'85' regala la vittoria che certifica la qualificazione Champions della Roma, lasciando la Lazio con in mano un pugno di mosche

2. Roma-Lazio 4-1 (1999/2000)

In quel 21 novembre del 1999, in casa della Roma, arrivò una Lazio piena zeppa di campioni e destinata a vincere lo scudetto a fine stagione. Alla vigilia sembrava scontata l'affermazione della squadra di Eriksson, ma in poco più di mezz'ora i giallorossi hanno annichilito la Lazio grazie alle doppiette di Vincenzo Montella e Marco Delvecchio

1. Lazio-Roma 0-1 (2000/01)

Quello giocato il 17 dicembre 2000 è il derby per eccellenza. Nell'anno in cui la Roma vincerà il suo terzo scudetto, c'è anche la lotta con la fortissima Lazio che non vuole certo abdicare. Definire solo tirata la gara dell'Olimpico (ricordata anche per il sombrero di Cafù a Nedved) è un eufemismo, e per sbloccarla serve un episodio, che arriva al 70', quando sembra tutto destinato allo 0-0: Cafù crossa per Zanetti che, di testa, incorna verso la porta. Peruzzi respinge basso e capitan Nesta, nel tentativo di rinviare, colpisce Paolo Negro che manda la palla in rete per un autogol che resterà ad imperitura memoria