La Top 11 combinata dei migliori giocatori della 19ª giornata di Serie A

Vincendo in casa della Roma, la Juventus  di Maurizio Sarri si è "laureata" campione di inverno.   Nella top 11 di 90min.com trovano spazio diversi calciatori bianconeri. Merita una citazione Zlatan Ibrahimovic . Alla sua prima da titolare lo svedese dimostra di essere subito decisivo.

1. Samir Handanovic (Inter)

Se l’Inter non capitola contro una ottima Atalanta lo deve principalmente al suo portiere. Prodigioso, nella prima frazione di gioco, quando si oppone da campione a un colpo di testa ravvicinato di Toloi. Al minuto numero 88 para il rigore di Muriel.

2. Germán Pezzella (Fiorentina)

Realizza un goal che è di enorme importanza per la Fiorentina. La sua rete allontana la crisi e consente agli uomini di Giuseppe Iachini di respirare. In difesa conferma di essere il solito leader, ora riesce ad essere decisivo anche in avanti.

3. Merih Demiral (Juventus)

La sua serata inizia nel migliore dei modi. In difesa dimostra di essere un baluardo, frapponendosi a tutte le iniziative degli attaccanti della Roma con classe e grinta. Segna un goal che indirizza subito la gara in favore dei bianconeri. Poi un brutto infortunio che lo costringe a dare forfait.

4. Robin Gosens (Atalanta)

Il difensore realizza il suo sesto goal in stagione confermando di essere diventato ormai una pedina inamovibile nello scacchiere di mister Gian Piero Gasperini, La sua rete evita all'Atalanta una immeritata sconfitta  a San Siro contro la blasonata Inter di Antonio Conte.

5. Karol Linetty (Sampdoria)

Gioca una delle sue migliori gare da quando veste la maglia della Sampdoria. Crea tante occasioni sin dai primi minuti di gioco, realizza un gran bel goal e fornisce a Jankto un assist vincente che completa la rimonta. Cosa chiedergli di più?

6. Alejandro Berenguer (Torino)

Ha il grande merito di realizzare il goal che regala tre punti d'oro alla compagine allenata da mister Walter Mazzarri. Sembra in netto miglioramento rispetto al passato, sta ritrovando la migliore condizione fisica. Le sue incursioni mettono in crisi la difesa del Bologna.

7. Rodrigo De Paul (Udinese)

Un'altra prestazione da incorniciare per il calciatore dell'Udinese. Ha tecnica, qualità, ma fa anche tanto lavoro sporco aiutando la difesa e rincorrendo gli avversari per tutto il campo. Un 10 moderno che si toglie anche la soddisfazione di realizzare il goal del 3-0.

8. Mattia Zaccagni (Verona)

 È l’uomo partita, decisivo negli episodi più importanti del match. Ha prima il merito di guadagnare il calcio di rigore che consente agli scaligeri di pareggiare, poi segna il goal del definitivo 2-1. Tre punti fondamentali per la squadra di Juric.

9. Ciro Immobile (Lazio)

Non è una serata semplice per lui. I difensori del Napoli ne conoscono la forza e cercano di limitarlo in ogni modo. Alla prima vera occasione, tuttavia, l'attaccante della Lazio punisce i partenopei come fanno solo i grandi. Bomber di razza.

10. Zlatan Ibrahimovic

Stefano Pioli, alla vigilia, ha dichiarato: "Non ha i 90 minuti". Lo svedese smentisce il suo allenatore giocando l'intero match a ritmi altissimi. Realizza un goal, dialoga alla perfezione con i compagni e dà loro quella grinta che, in passato, spesso mancava.

11. Fabio Quagliarella (Sampdoria)

Il goal a Marassi gli mancava dal 12 maggio 2019, circa 8 mesi fa. L'attaccante della Sampdoria si sblocca proprio nell'ultima giornata di andata del campionato realizzando una bella doppietta. Il suo pallonetto fa letteralmente impazzire tutto il popolo blucerchiato.

12. Allenatore Ivan Jurić

Il suo Verona è una delle grandi sorprese del campionato. La classifica del girone di andata va ben oltre le più rosee aspettative dei tifosi scaligeri. Tanti, inoltre, sono i calciatori valorizzati da Juric:  Sofyan Amrabat, Marash Kumbulla e Amir Rrahmani sono ormai nel mirino delle big.