Fase di stallo nella trattativa per il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al ​Milan. La dirigenza rossonera, ferma all’offerta iniziale di 3 milioni netti per 6 mesi con opzione di rinnovo automatico in caso di raggiungimento di determinati obiettivi, spera di capire a breve se l’attaccante svedese abbia veramente intenzione di tornare a vestire la maglia con cui ha vinto il suo ultimo Scudetto in Italia. Zlatan dal canto suo, ha ancora delle perplessità sulla durata del contratto: 18 mesi, per una cifra vicina ai 10 milioni la richiesta dello svedese. I vertici rossoneri, Boban su tutti, non hanno intenzione di modificare la propria offerta che ritengono congrua per un calciatore di 38 anni. Per la fumata bianca dunque, una delle due parti dovrà fare un passo indietro.

Zlatan Ibrahimovic

Come riportato da calciomercato.com, il Milan, fortemente spazientito dalla situazione, ha fissato come deadline per la trattativa il 15 dicembre. Ibra intanto aspetta la prima vera offerta del Napoli, che già da diversi giorni sta parlando con Mino Raiola, agente del calciatore. Rino Gattuso, nuovo allenatore degli azzurri, nella sua conferenza stampa di presentazione non ha chiuso all'arrivo dello svedese. 

I prossimi due giorni saranno fondamentali e Ibra dovrà spezzare il proprio silenzio e far capire a tutti quale sarà il proprio futuro.



90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.