"Mi lusinga essere accostato a un club come l'Inter. Cerco di non stare dietro alle voci, ma significa che sto facendo bene. Non conosco Conte di persona, Lautaro mi dice che dà tanta carica e lavora bene. Ora la mia testa è a Udine, anzi alla Lazio. Sono concentrato sulla nostra prossima avversaria, ho sempre dato tutto per l'Udinese e continuerò a farlo. Non credo che la tifoseria sia scontenta di me, sa che sto dando il massimo. Dopo il rinnovo del contratto fino al 2024 mi sono regalato un orologio. Per l'esonero di Tudor è stata innanzitutto colpa nostra, Gotti ci ha dato serenità". Le parole rilasciate da Rodrigo De Paul nella recente intervista rilasciata sule colonne de La Gazzetta dello Sport confermano l'apprezzamento dell'argentino per la destinazione nerazzurra. E dalle parti di Milano prendono in seria considerazione la candidatura del 10 friulano per il mercato di gennaio. 


Genoa CFC v Udinese Calcio - Serie A

Se Kulusevski è il futuro (lo svedese è il primo obiettivo per l'estate) il presente dovrebbe essere proprio l’argentino 25enne che dopo aver fallito la prima chance in una grande squadra come il Valencia non vede l’ora di averne un’altra, specie in un club come l’Inter. 


Lo assicura il Corriere dello Sport, spiegando anche che con l’Udinese, più che la formula (prestito con obbligo di riscatto), c’è da trovare un accordo proprio sulla cessione, dato che i friulani sono in alto mare nella lotta per la salvezza e per il momento non prendono in considerazione l’ipotesi di farlo partire a stagione in corso.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!