Mattinata particolare in casa Antonio Conte. Il Corriere della Sera questa mattina ha parlato di minacce nei confronti dell'attuale tecnico dell'Inter, minacce sotto forma di busta contenente un proiettile. Le forze dell'ordine, sempre secondo il quotidiano, avrebbero deciso di assegnare una vigilanza permanente nei pressi dell'abitazione dell'allenatore italiano. La smentita però è arrivata in tarda mattinata dalla moglie di Conte, tramite Facebook:


"Per la cronaca: la storia del proiettile è una bufala! E comunque in Italia siamo messi proprio male come comunicazione... per la serie: mi alzo, invento e scrivo! Senza pensare MAI alle conseguenze".

A fare definitivamente chiarezza sulla vicenda ci ha pensato l'​Inter tramite un comunicato riportato dall'ANSA:


"In relazione alle notizie pubblicate oggi, Antonio Conte non ha ricevuto personalmente alcuna lettera minatoria e, di conseguenza, non si è recato in prima persona a sporgere denuncia. È stato il club a ricevere una lettera e, come da prassi in questo genere di situazioni, ha provveduto a rivolgersi alle autorità competenti".


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A!