Javier Pastore chiama l'amico ​Zlatan Ibrahimovic. L'argentino, intervistato da La Gazzetta dello Sport, si è detto entusiasta di un possibile arrivo dello svedese alla ​Roma, squadra dove milita attualmente.


Il ritorno di Ibra in Italia sarebbe clamoroso e allo stesso tempo affascinante, ma il classe '89, che ci ha giocato insieme nel Psg, sogna un suo arrivo nella Capitale. Inoltre, Pastore, smentisce anche un suo probabile ritorno in patria nei prossimi mesi.

Ecco le sue parole.


IBRAHIMOVIC - "È un grande, sarebbe grandioso se tornasse in Italia. Un giocatore così muove tutto, la stampa e non solo. E perché no alla Roma? Sarebbe bello riaverlo come compagno. Abbiamo un bel rapporto con lui e la famiglia, in privato è un personaggio diverso rispetto a come si mostra in pubblico. Calcisticamente mi piace moltissimo e lo ammiro anche come persona".


RITORNO IN ARGENTINA “Oggi mi sento bene, meglio e devo continuare così per avere una possibilità in nazionale, il pensiero c’è sempre. Mi hanno chiamato in tanti chiedendomi di un eventuale ritorno in patria, ma la verità è che non c’è niente di concreto e di serio, non vedo possibilità di andare via adesso dalla Roma, sto molto bene”.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A.