L'ex centrocampista e capitano della Lazio Stefano Mauri, che conosce molto bene il nuovo tecnico rossonero Stefano Pioli, esprime le proprie considerazioni sul Milan: ​"Sono contento perché è una bravissima persona, un professionista serio. Si è meritato questa opportunità, sono sicuro che tirerà fuori il massimo da questa squadra. È un gran lavoratore".


Sui tifosi: "È giusto che manifestino il loro disappunto, ma credo sia una questione nei confronti della situazione societaria di questi ultimi anni al Milan e non mi riferisco solo a questa gestione targata Boban e Maldini. È normale che dopo Giampaolo si sarebbero aspettati un allenatore con una esperienza anche internazionale diversa. Sono convinto che alla fine Pioli farà bene e farà ricredere i tifosi del Milan".

Genoa CFC v AC Milan - Serie A

Sulla conquista di un posto in Europa: "Secondo me ha una squadra da Champions, l'unica veramente avanti rispetto alle altre è l'Atalanta. Sia la Fiorentina che la Lazio e la Roma, chi per un motivo e chi per un altro, fanno tutti fatica e hanno perso punti in campionato. Non dimentichiamoci che il Milan non ha l'Europa League, non è impegnato nelle competizioni europee che ti portano via tanto dal punto di vista fisico e mentale".


Sui singoli: "Credo che possa ricominciare da Biglia perché conosce come lavora tutti i giorni, cosa chiede. Sopratutto all'inizio può dare quel qualcosa in più a livello caratteriale, poi quando conoscerà meglio Bennacer li ruoterà anche a seconda dell'esigenza della squadra o delle caratteristiche dell'avversario. Paquetà è un giocatore molto forte, è più una mezzala che un trequartista. È molto bravo nel breve - ammette ai microfoni di calciomercato.com - fai fatica a portargli via palla. Piatek? Magari Pioli vorrà usare Leao come prima punta dando meno punti di riferimento".


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A!