Leonardo Bonucci, difensore della ​Juventus, è tornato ad essere uno dei leader della Vecchia Signora. Il difensore juventino, autore di una buona prova anche nella sfida contro l'Inter, ha parlato a Sky Sport al termine della gara. Il giocatore ha commentato il successo contro i nerazzurri e ha parlato della sua annata. Ecco le sue dichiarazioni.

Cristiano Ronaldo,Giorgio Chiellini,Leonardo Bonucci,Miralem Pjanic


La gara?


"Abbiamo saputo gestire i momenti della partita con la consapevolezza della nostra forza ma anche con umiltà da parte di tutti gli undici nella fase di non possesso. Abbiamo imposto il nostro gioco quando avevamo la palla e abbiamo sofferto poco i movimenti dell'Inter quando non l'avevamo. Merito di quello che si prova in settimana, oggi si è vista una grande Juventus ma con margini di miglioramento".


Ritmi alti?


"Una partita che piace a noi. C'è stata tanta intensità, fa parte del gioco. Quando c'è questa posta in palio con due grandi squadre ci sta una partita di questo tipo".


Più sicuro di te anche nell’affrontare l’avversario. L'assenza di ​Chiellini ha inciso?


"Io so che comunque in questa stagione la perdita di Chiellini è stata pesante per me dentro e fuori dal campo. Dovevo dare qualcosa in più rispetto all'anno scorso. Ora sento la fiducia da parte di tutti e quando hai la stima che ti arriva addosso dai qualcosa in più. Sono il più vecchietto lì dietro e ho l’obbligo di aiutare i compagni con prestazioni all'altezza che permettano anche chi ha meno esperienza di crescere".


Ti aspettavi di essere a questo punto?


"Siamo un po' in ritardo secondo me. In alcuni dettagli dobbiamo migliorare. Siamo ad ottobre e qualcosa ancora concediamo con un briciolo di attenzione in meno. Se facciamo questo step diventiamo più solidi e più cattivi in avanti".


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!