Il tecnico del Torino Walter Mazzarri è intervenuto in conferenza stampa per analizzare la sfida contro il Parma: "Gli emiliani sono una delle squadre più difficili per noi per come interpretano le partite, sono organizzati e sanno difendersi molto bene. Quando ripartono sono micidiali con Gervinho e Inglese, si sono anche rinforzati molto. È una partita difficilissima, bisogna presentarsi lì con la testa giusta. Ci deve essere sempre equilibrio, bisogna stare attenti a tutti gli aspetti”.


Sul Milan e il turnover"Stiamo cercando di capire come stanno i ragazzi, bisogna valutare le condizioni di tutti. È il vero problema di quest’anno. Più di 14 non ne posso impiegare e tanti non hanno i novanta minuti nelle gambe. Dovrò fare tanti calcoli per capire chi deve partire dall’inizio, chi tra questi avrà bisogno di essere cambiato, chi potrà subentrare. Quindi non so ancora chi gioca”.


Su Nikolas NKoulouLui era uno di quelli che stava bene, tanto è vero che ha giocato fino al Wolverhampton. Poi è successo quel che è successo. È stato convocato per due volte ed è rimasto in panchina. Le gerarchie si sono azzerate. Ora dipende da me valutare tutto e decidere. Solo Izzo e Bremer hanno fatto tutti gli allenamenti e le amichevoli, loro hanno raggiunto gradualmente la migliore condizione. Gli altri non erano al top della condizione quando li ho fatti giocare". 

Nicolas Nkoulou

Su Simone Verdi e Iago Falque“È un giocatore importante, gli manca ancora qualcosa dal punto di vista della brillantezza. Ha bisogno di giocare partite vere. Falque è in grande ripresa, l’ho visto molto brillante, può solo migliorare e ha dimostrato di essere un giocatore importante".


Sul modulo: "Si può sempre fare, ma bisogna fare le valutazioni volta per volta, le faccio sempre in base alla caratteristica della gara che andiamo ad affrontare”.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.