​Maurizio Sarri ha schierato la stessa identica formazione nelle prime quattro gare ufficiali della ​Juventus. Il tecnico non ha sfruttato il mercato di Paratici, puntando su Danilo e De Ligt solo a causa degli infortuni di De Sciglio​Chiellini.

FBL-EUR-C1-ATLETICO-JUVENTUS

Nuova Juve con un vecchio centrocampo, quello di Allegri, e fiducia nei vecchi interpreti anche negli altri reparti. La stagione però è lunga e ora è arrivata l'ora del turnover. Ci vorrà tempo per vedere il vero volto della Juventus di Maurizio Sarri ma la stagione è lunga e piena di insidie, ora è arrivata l'ora del turnover. Lo impone il calendario, lo impone anche la rosa bianconera.


Sarri ha a disposizione due vere formazioni. Secondo alcuni le riserve della Juventus arriverebbero seconde in campionato. La società ha compiuto sforzi importanti e Sarri deve mischiare le carte per non arrivare a dicembre con i titolari 'spompati' e con i panchinari con il muso lungo, pronti a remargli contro alla prima difficoltà. Il calendario 'aiuta': Verona, Brescia e SPAL prima della gara di Champions con il Bayer Lerverkusen e prima del big match contro l'Inter di Antonio Conte.


Da Demiral a Rabiot passando per Ramsey, Bentancur​Dybala e lo stesso ​Bernardeschi: Sarri ha un'ampia scelta, in ogni zona del campo ed è arrivata l'ora di cambiare.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!