​Successo di misura, 1-0 sofferto del Milan sull'Hellas Verona: queste le pagelle dei rossoneri dopo la sfida del Bentegodi.


G. Donnarumma 6

Poco impegnato, fortunato nel primo tempo su Zaccagni.


Calabria 5,5

Solido dietro, ma sfrutta solo in parte in fase di spinta gli spazi lasciati dall’assetto del Verona. Sfiora il gol (palo), ma pasticcia allo scadere: rosso e addio derby.


Musacchio 6

Più sicuro del compagno di reparto, ci mette il fisico e saggezza tattica.


Romagnoli 5.5

Conferma i segnali di un inizio di stagione non esaltante. Incerto e anche distratto almeno in avvio su Verre, poi meglio.

Alessio Romagnoli

Rodriguez 5

Più sciolto di Calabria quando spinge, ma dietro lascia buchi a ripetizione.


Kessié 5.5

Il solito gran numero di palle recuperate, ma anche tante perse e parecchia confusione


Biglia 5

Preferito a Bennacer, non ripaga la fiducia: lento e con poche idee.


Calhanoglu 6.5

Mezzala d’assalto, ma non sempre preciso. Si procura il rigore decisivo.


Paquetà 5

Non paga la mossa di Giampaolo di avanzarlo sulla trequarti: poca intesa con Suso e poche iniziative. Cambio inevitabile.

Lucas Paketà


Rebic 6.5
​Ottimo esordio. Rivitalizza la squadra con il suo movimento ed entra nelle azioni principali.


Suso 5.5

Vecchio refrain, per vie centrali è un pesce fuor d’acqua: ora l’ha capito anche il nuovo tecnico.

Krzysztof Piatek


Piatek 6

Con un partner d’attacco è offuscato, da punta unica che non riceve palloni pure. Si sblocca su rigore, poi il Var gli nega il raddoppio.


Giampaolo 6

Il suo Milan è ancora in embrione, se non in uno stato ancora precedente. Ma i tre punti arrivano seppur al termine di una prova con poche luci. Bene Rebic, da dimenticare l'albero di Natale del primo tempo.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.