FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-NAPOLI

Fiorentina-Juventus, sabato ore 15.00: le probabili formazioni e le scelte di Maurizio Sarri

Torna la Serie A. Accantonata la sosta per le Nazionali, spazio nuovamente al campionato. Si riparte subito da uno scoppiettante Fiorentina-Juventus in programma domani al Franchi, alle ore 15. Montella può contare su tutta la rosa a disposizione, Sarri, alla prima in panchina con i bianconeri, dovrà rinunciare ai 'soliti' Chiellini, Pjaca, Perin e De Sciglio.

7. Portiere

Non dovrebbe esserci alternanza in porta con Szczesny reduce dagli impegni con la sua Nazionale ma il polacco è stato in panchina (titolare Fabianski). Gigi Buffon dovrà dunque attendere per festeggiare il ritorno ufficiale alla Juve: l'ex numero 1 dovrà assistere alla sfida ancora dalla panchina.

6. Difesa

Sarri dovrebbe riproporre il 4-3-3 che ha iniziato contro il Napoli, con l'eccezione di Mattia De Sciglio. Il tecnico dunque dovrebbe puntare su Danilo e Alex Sandro sulle corsie laterali, su Bonucci e De Ligt al centro (Demiral al momento appare in svantaggio).

5. Centrocampo

Bentancur è stato provato nel ruolo di vice-Panic, Rabiot e Ramsey sono in ritardo di condizione ed Emre Can non sembra rientrare nei piani di Sarri. Le scelte a centrocampo dunque, se non ci saranno sorprese, sono fatte con Khedira, Pjanic e Matuidi di nuovo in campo dal 1' minuto.

4. Attacco

Anche in attacco, nonostante l'abbondanza, il tecnico dovrebbe riproporre il tridente delle prime due uscite. Douglas Costa è favorito su Bernardeschi per affiancare Higuain, a sua volta in vantaggio su Dybala, e l'intoccabile Cristiano Ronaldo, l'unico imprescindibile nella Juve, a detta di Sarri.

3. Panchina

Chiellini, Pjaca, Perin e De Sciglio non saranno della partita causa infortuni vari. In panchina con Sarri dovrebbero esserci: i due portieri Buffon e Pinsoglio, Demiral e Rugani, unici difensori di ruolo, i centrocampisti, Rabiot, Can, Cuadrado, Bentancur, e gli attaccanti Bernardeschi, Dybala e Mandzukic.

2. Tattica e modulo

"Siamo in una fase in cui la squadra deve trovare un'identità forte e siamo nella fase in cui è più difficile fare delle rotazioni che poi nel giro di dieci giorni diventeranno probabilmente indispensabili. In questa fase però ho privilegiato questo aspetto di dare un'identità e un assetto che non sarà quello definitivo, ma in questo momento ci dava qualcosa in più" ha detto Maurizio Sarri. Dunque conferme sul 4-3-3.

1. L'avversario

La Fiorentina di Montella, reduce da due ko consecutivi, vuole regalare una gioia a Firenze. Il tecnico viola dovrebbe schierare i suoi con il 4-3-3 con Dragowski in porta; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Dalbert in difesa; Pulgar, Badelj e Castrovilli a centrocampo; Chiesa, Vlahovic e Ribery in avanti. A disposizione: Terracciano, Caceres, Venuti, Ranieri, Terzic, Ceccherini, Ghezzal, Benassi, Zurkowski, Pedro, Sottil, Boateng.