​Il Milan, come riporta la redazione di Calciomercato.com, negli ultimi giorni di mercato aveva intenzione di acquistare si Rebic che Taison. Maldini e Boban, dopo avere perso Angel Correa, avevano intenzione di regalare a Marco Giampaolo ben due calciatori. Il club rossonero, per l'argentino, si era spinto fino a 40 milioni di euro, proposta però respinta dall'Atletico Madrid. Il Milan ha quindi virato su altri profili. Per convincere lo Shakhtar Donetsk a cedere Taison erano pronti circa 20 milioni. La società ucraina ha detto di no ai rossoneri.

Lo Shakhtar ha chiesto ben 30 milioni per Taison, cifra ritenuta eccessiva dal Milan. Troppi per un calciatore di 32 anni con il contratto in scadenza nel 2021. Legittima la delusione del brasiliano che credeva di poter approdare in un campionato sicuramente più competitivo come quello di Serie A. La sensazione, tuttavia, è che la trattativa non sia definitivamente tramontata.  Le due società potrebbero riparlarne nella prossima sessione di mercato, quella di gennaio.

Taison resta nel mirino del Milan. Il club rossonero non vuole però fare pazzie per il brasiliano. Maldini e Boban presenteranno una offerta non superiore ai 15-20 milioni. Il Diavolo, inoltre, per tenere in ordine i conti, dovrà necessariamente cedere un calciatore tra quelli che, in estate, non hanno voluto lasciare il sodalizio lombardo. L'approdo di Taison potrebbe essere solo rimandato di qualche mese...


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan della Serie A!