La gara con l'Armenia di domani sera rappresenterà un'altra delle tante tappe della Nazionale italiana verso la qualificazione ​a Euro 2020. Solo vittorie per i ragazzi di Roberto Mancini, che non vogliono certo fermarsi ora: "Sarà una partita difficile perché loro sono più avanti di noi - spiega il Ct Mancini - ma vogliamo riprendere da dove avevamo finito, spiace per gli infortunati".

"Raggiungere la qualificazione a Euro 2020 il prima possibile è l'obiettivo che abbiamo dall'inizio. Abbiamo fatto bene all'inizio e ora ci ritroviamo dopo quattro mesi. Non saremo al massimo della forma fisica, ma dovremo sopperire a questo con altre armi. Sono due partite fondamentali per qualificarci in fretta" si legge su Sportmediaset.it.


"Armenia? Le difficoltà le conosciamo, a livello fisico sono molto più avanti di noi. La nazionale armena viene da una prestazione ottima in Grecia, ma comunque l'Italia ha sempre faticato qui. Starà a noi fare una grande partita e superarle. Sensi? Può giocare, abbiamo due partite".

Roberto Mancini


"Infortuni? E' un problema di inizio stagione perché oggi ormai si inizia la preparazione e poi si va in giro a giocare sfide importanti. Sono più dispiaciuto per i tre infortunati gravi che abbiamo avuto, gli altri passano e si risolvono in fretta" ha commentato Roberto Mancini.


"Dobbiamo riprendere da dove abbiamo finito, anche se magari i giocatori del Toro saranno più avanti. Avremo delle difficoltà perché ci ritroviamo dopo mesi ed è oggettivo, sarà sempre così. Faremo del nostro meglio nei momenti di difficoltà - spiega il commissario tecnico -, ma dobbiamo ripartire dal gioco e da come la squadra interpreterà la sfida in maniera offensiva. Dobbiamo migliorare questi aspetti in questo anno. FormazioneHo un dubbio solo, dieci li abbiamo già scelti" ha concluso Roberto Mancini.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!