Sarà chiaramente Marco Giampaolo ad avere l'ultima parola, ma il mercato del ​Milan ha già parlato. Sarà un altro il modulo che può incastrare alla perfezione i pezzi arrivati in estate del puzzle rossonero.

Secondo la Gazzetta dello Sport l'arrivo di Ante Rebic (nell'ambito dello scambio con Andrè Silva all'Eintracht Francoforte) ha chiuso la rivoluzione che ha investito il club rossonero. Dalla scrivania, con la nuova triade Boban-Maldini-Massara, al campo, con il nuovo tecnico Giampaolo e tante facce nuove nel rettangolo verde. 


Il 4-3-3 negli ultimi tre anni è stato il modulo principale del Milan, ma il vecchio allenatore Rino Gattuso ha dovuto adattare molti giocatori in ruoli diversi dalle loro caratteristiche (ad esempio Calhanoglu esterno alto). Sarebbe dovuto arrivare Correa, obiettivo dichiarato dell'estate, ma alla fine è arrivato Rebic, un'ala offensiva vera e propria.


L’ultima parola spetterà naturalmente a Marco Giampaolo, ma il mercato intanto parla chiaro: ora che sono tutte sul tavolo, le tessere del puzzle sembrano perfette per incastrarsi nel caro, vecchio disegno, quel 4-3-3 che negli ultimi tre anni ha riempito le lavagne tattiche di Milanello con una frequenza quasi quotidiana.


Per Giampaolo, da sempre amante delle due punte, con Suso, Piatek e adesso Rebic, la sfida del 4-3-3 assume tutto un altro sapore.


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo Milan e della Serie A!