Mauro Emanuel Icardi

I migliori 10 colpi last minute del calciomercato estivo nell'ultimo decennio

Due mesi (ufficiali, ossia luglio e agosto) per definire le operazioni di mercato spesso non bastano. Le società di Serie A (e non solo) spesso si ritrovano a chiudere gli affari nell'ultimo giorno utile, con il rischio concreto di veder saltare tutta l'operazione.


Ma nell'ultimo decennio diverse importanti trattative, durante la sessione estiva di mercato di Serie A, si sono chiuse proprio sul gong. Vediamo quelle più importanti.

10. 2019 - Simone Verdi dal Napoli al Torino

L'operazione più recente e fresca. Una trattativa durante oltre un mese: Simone Verdi è stato il primo obiettivo di mercato del Torino da luglio, su richiesta di Walter Mazzarri. L'accordo con il Napoli però è stato trovato nelle ore finali del mercato. La documentazione è stata presentata in Lega a tre minuti da gong! Operazione da 25 milioni di euro (tra prestito e diritto di riscatto).

9. 2014 - Alessio Romagnoli dalla Roma alla Sampdoria

Estate 2014. Alessio Romagnoli è un giovane difensore in rampa di lancio alla Roma. Nell'ultimo giorno di mercato la Sampdoria tenta il blitz e porta a casa il talentino scuola giallorossa in prestito con diritto di riscatto. Affare da 2,5 milioni di euro tra prestito (500mila euro) e riscatto (2 milioni). Dopo un anno però il club capitolino - vista anche l'esplosione del giocatore - decide di esercitare il diritto di controriscatto, aggiungendo 750mila euro alla cifra investita dai blucerchiati.

8. 2015 - Adem Ljajic dalla Roma all'Inter

Doveva essere la chance per la consacrazione, si è rivelata la scelta sbagliata. Ma nel calcio - così come nella vita - con i se e con i ma non si va da nessuna parte. Fatto sta che l'Inter nell'estate 2015 ha creduto in Adem Ljajic e lo ha strappato alla Roma nell'ultimo giorno di mercato. Operazione in prestito con diritto di riscatto. Ma dopo appena una stagione finisce al Torino: avventura in nerazzurro da dimenticare.

7. 2016 - Juan Cuadrado dal Chelsea alla Juventus

La seconda avventura di Juan Cuadrado alla Juventus poteva svanire sul gong. Dopo un prestito annuale dal Chelsea nella stagione 2015-16, la società bianconera avrebbe voluto tenere il calciatore ma l'accordo con il club inglese è arrivato a poche ore dalla chiusura del mercato (estate 2016). Operazione in prestito triennale oneroso (5 milioni di euro a stagione). Dopo appena un anno la Juventus decise di riscattare il cartellino del colombiano per 20 milioni di euro.

6. 2019 - Henrikh Mkhitaryan dall'Arsenal alla Roma

Possiamo definirlo un colpo a metà. La Roma nell'estate 2019 (affare recentissimo) è riuscita a portare nella Capitale un elemento del calibro di Henrikh Mkhitaryan. L'armeno però è arrivato in giallorosso in prestito secco oneroso (3 milioni di euro), senza diritto di riscatto. I tifosi capitolini potranno godersi il calciatore per una sola stagione, salvo poi trovare un accordo con i Gunners la prossima estate.

5. 2011 - Miralem Pjanic dal Lione alla Roma

L'erede di Juninho Pernambucano sbarca in Italia. È l'estate 2011 e la Roma decide di investire 11 milioni di euro per portare nella Capitale il bosniaco Miralem Pjanic. Un grandissimo colpo per il club giallorosso che si ritrova in squadra uno specialista dei calci di punizione e un calciatore tecnicamente eccelso.

4. 2018 - Simone Zaza dal Valencia al Torino

L'estate 2018 è stata segnata dall'esperimento del mercato in chiusura il giorno prima della partita inaugurale in campionato. Insomma, anziché chiudere il 31 agosto (giorno più o giorno meno) si è deciso di chiuderlo il 17 agosto, alla vigilia dell'inizio della Serie A. Ciò non ha privato del colpo last minute dell'anno: Simone Zaza lascia il Valencia e torna in Italia, al Torino. Affare da 15,6 milioni di euro tra prestito e obbligo di riscatto.

3. 2014 - Giacomo Bonaventura - Dall'Atalanta al Milan

L'ultimo giorno di mercato è conosciuto anche come il "giorno del Condor", ossia di Adriano Galliani. L'allora amministratore delegato del Milan nell'estate 2014 chiuse l'affare Giacomo Bonaventura con l'Atalanta sul gong. Strappato all'Inter, il dirigente rossonero investì 7 milioni di euro per il centrocampista italiano. Un colpo che al momento non esaltò i tifosi milanisti, ma il giocatore è entrato abbastanza rapidamente nel cuore del pubblico di San Siro.

2. 2010 - Robinho dal Manchester City al Milan

L'estate 2010 è stata movimentata per i tifosi rossoneri. Prima l'arrivo di Zlatan Ibrahimovic, poi quello di Robinho. Il brasiliano arrivò al Milan nell'ultimo giorno di mercato grazie ad un blitz improvviso di Galliani in Inghilterra. Operazione con il Manchester City da 18 milioni di euro. Per l'ex Santos l'opportunità di rilanciarsi in maglia rossonera, obiettivo riuscito a metà. Il calciatore infatti ha regalato giocate d'alta classe e errori clamorosi.

1. 2019 - Mauro Icardi dall'Inter al Paris Saint-Germain

Mauro Icardi lascia l'Inter e passa al Paris Saint-Germain. L'estate 2019 è stata segnata dalla telenovela Maurito: l'argentino accostato a diverse società italiane e straniere avrebbe voluto conquistarsi la fiducia di Conte. Messo fuori rosa da inizio precampionato, l'ex numero 9 nerazzurro è stato quasi "costretto" ad accettare l'opzione parigina. Operazione che si è conclusa sul gong. Un affare da 70 milioni di euro tra prestito e diritto di riscatto.