Stefano Sensi

La top 11 combinata della 1ª giornata di Serie A

La prima giornata del campionato italiano di Serie A è stata caratterizzata dalle vittorie di Juventus , Napoli  e Inter. Male il Milan che perde a Udine. La Roma pareggia 3-3 contro il Genoa.

1. Sirigu (Torino)

L'estremo difensore del Torino è decisivo nella vittoria dei granata contro il Sassuolo con diverse parate che salvano il risultato e che permettono alla compagine di Walter Mazzarri di iniziare nel modo migliore la nuova stagione nel campionato di Serie A.

2. Chiellini (Juventus)

Lo scorso anno ha subito diversi infortuni che hanno condizionato il rendimento dell'intera Juventus. Il difensore bianconero decide la gara contro il Parma con un goal da opportunista e dà sicurezza alla retroguardia con i suoi interventi spesso risolutori. Una garanzia.

3. Becao (Udinese)

Una delle grandi sorprese della prima giornata del campionato italiano di Serie A.  Man of the match con goal-partita contro il Milan e interventi sempre puliti che hanno limitato non poco le giocate di Piatek. Un esordio da favola per il brasiliano!

4. Kolarov (Roma)

Si fa preferire nella fase offensiva. Spesso va in difficoltà quando viene puntato, ma le sue accelerazioni mettono in crisi i calciatori del Genoa. Sui calci di punizione poi è fenomenale. Continua a fare goal e per questa Roma resta insostituibile.

5. Milinkovic-Savic (Lazio)

La sua permanenza alla Lazio è il vero grande acquisto di Claudio Lotito in questa sessione estiva di calciomercato. Lotta e sgomita contro tutti, dà qualità al reparto offensivo con giocate di pregevole fattura. Incantevole il lancio a occhi chiusi per il tris di Immobile.

6. Sensi (Inter)

Basso di statura, ma nel centrocampo dell'Inter sembra un gigante. Uno dei migliori in campo, conferma quanto di buono ha mostrato in precampionato con una prova davvero molto positiva. Il pubblico di San Siro lo carica e trova anche un bellissimo goal.
 

7. Luis Alberto (Lazio)

Vederlo giocare in questo modo è un piacere per gli occhi. Ha la testa sempre alta, una qualità decisamente superiore alla media. Si conferma un grande uomo assist della Lazio: per ben due volte manda in porta i suoi compagni di squadra.

8. Brozovic (Inter)

Segna un goal fantastico, una perla che incanta il pubblico di San Siro e che viene giustamente applaudita anche dal tecnico Antonio Conte. La rete segnata lo carica, gioca bene praticamente tutti i palloni che tocca. Un elemento fondamentale per i nerazzurri.

9. Immobile (Lazio)

Inizia nel modo migliore la nuova stagione mandando un messaggio chiaro anche a Roberto Mancini, ct della Nazionale: per la maglia di titolare dell'Italia c'è anche lui! I difensori della Sampdoria non riescono mai a contenerlo. Segna due goal, ne sfiora altri.

10. Insigne (Napoli)

Segna due reti, ma entra in tutte i goal del Napoli. Dimostra di essere già in grande condizione fisica. Parte da sinistra, così come ha espressamente richiesto al tecnico Carlo Ancelotti, ed è assolutamente devastante per la malcapitata difesa della Fiorentina.

11. Muriel (Atalanta)

La compagine allenata da Gian Piero Gasperini ha la meglio sulla SPAL dopo una gara soffertissima. L'Atalanta, tuttavia, ha un grande merito: quello di non arrendersi mai anche di fronte alle difficoltà. Decisivo Muriel  che entra e mostra subito le sue qualità andando in goal per ben due volte.

12. Allenatore: Conte (Inter)

Già di vede la sua mano. L'Inter scesa in campo contro il Lecce ha dimostrato grande carattere e quel gioco in verticale che il tecnico nerazzurro tanto ama. Le ripartenze della compagine lombarda, poi, hanno messo in crisi i salentini.