​L'allenatore del ​Torino, Walter Mazzarri, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky soffermandosi, tra le cose, non solo sul successo dei granata contro il Sassuolo, ma anche sullo spinoso "caso" Nkoulou. Queste le sue parole:


Che gara è stata quella con il Sassuolo?

"Sono soddisfatto della prestazione dei miei calciatori. Non era semplice anche perché eravamo reduci da una gara molto dispendiosa giovedì. Dovevamo fare il terzo goal anche per non soffrire nel finale. Sapevo che nel corso del match saremmo calati. Sirigu è un grande portiere, è stato determinante. Voglio però elogiare anche gli altri calciatori perché sono stati bravissimi. Non era semplice avere la meglio contro una squadra come il Sassuolo, composta da ottimi giocatori".


Ci può chiarire quello che è successo con Nkoulou?

"Dopo la gara persa in Europa League, ho fatto vedere ai calciatori gli errori difensivi. Lui però non ha voluto rivedere i filmati dicendo che non c'era con la testa e mi ha chiesto di non convocarlo per il Sassuolo perché non c'era con la testa. Non posso pregare un calciatore per giocare, non sarebbe giusto per gli altri giocatori. Se Nkoulou vuole partire dovete chiederlo a lui. Cairo ha detto che vuole tenere tutti".


Siete ancora in corsa per l'accesso all'Europa League?

"Abbiamo fatto diversi errori col Wolverhampton, ma ce la possiamo ancora giocare".


90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.